Quali farmaci anestetici provocano l’ipertermia maligna?

L'ipertermia maligna è una condizione patologica, trasmessa per via ereditaria, che si manifesta con un aumento della temperatura corporea e una massiccia contrazione muscolare solo dopo l'assunzione di determinati farmaci anestetici.

Ma quali sono di preciso gli anestetici che rendono manifesta l'ipertermia maligna? Quali quelli innocui?

I farmaci anestetici pericolosi per chi è affetto da ipertermia maligna sono gli anestetici volatili usati per l'anestesia generale – cioè l'alotano, il sevoflurano, il desflurano, l'isoflurano e l'enflurano – un rilassante neuromuscolare chiamatosuxametonio(o succinilcolina) e un bloccante della giunzione neuromuscolare noto come decametonio.

Sono, invece, privi di pericolosità gli anestetici locali lidocaina, bupivacaina e mepivacaina, gli oppiacei morfina e fentanil, le ketamine, l'ossido nitrico, il propofol, l'etomidate, le benzodiazepine e, infine, i miorilassanti pancuronio, cisatracurio, atracurio, mivacurio, vecuronio e rocuronio.

Immagini simili