Colostomia: gli accorgimenti per evitare sfiatamenti eccessivi e dal cattivo odore

Per gli individui operati di colostomia, un motivo di grande imbarazzo è rappresentato dallo sfiatamento involontario dello stoma addominale, il quale può comportare anche l'emanazione di cattivo odore.
Pertanto, una delle domande più comuni che i colostomizzati (cioè le persone sottoposte a colostomia) rivolgono ai medici è: esistono dei rimedi allo sfiatamento?

Ad accentuarlo sono sicuramente i seguenti cibi e comportamenti: i legumi (in particolare i piselli, fagioli e lenticchie), le cipolle, i cavolfiori, i cavoli, gli alimenti ricchi di grassi, i germogli, i cibi speziati, le cipolle, le uova, le bibite gassate, la birra, masticare chewing-gum, mangiare a bocca aperta, parlare mentre si mangia, fumare, bere con una cannuccia e pasteggiare a intervalli irregolari.

Alla luce di ciò, è bene regolarizzare i pasti, avendo cura di non renderli troppo prolungati; masticare a bocca chiusa ed evitare di parlare fintanto che si mangia; preferire le bibite non gassate e non utilizzare le cannucce per bere; infine, limitare o evitare del tutto (è il caso dei cibi molto grassi) gli alimenti che favoriscono lo sfiatamento.

Immagini simili