Vantaggi della gastrostomia endoscopica percutanea (PEG)

La gastrostomia endoscopica percutanea (PEG) è la procedura chirurgica con cui si crea una piccola apertura sullo stomaco e successivamente sull'addome, allo scopo di infilarvi un tubo (o sondino) per la nutrizione artificiale.
Infatti, il tubo è fatto per poter essere collegato a sacche contenenti gli alimenti fondamentali di cui ha bisogno un essere umano.

Realizzata quando un individuo è incapace di alimentarsi normalmente per via orale, la PEG ha ormai sostituito quasi del tutto la gastrostomia tradizionale a "cielo aperto" o per via laparoscopica.
Infatti, rispetto a quest'ultima, è assai più vantaggiosa perché:

  • Non prevede grandi incisioni sull'addome, ma solo una piccola perforazione, eseguita con un ago apposito. Le ridotte dimensioni della perforazione rendono minori le probabilità di emorragie e più veloce la fase di guarigione post-operatoria.
    Si ricorda ai lettori che l'approccio chirurgico "a cielo aperto" (laparotomia) consiste nell'esecuzione di grandi incisioni e nell'apertura della zona anatomica interessata (addome, torace ecc); mentre l'approccio chirurgico laparoscopico (laparoscopia) consiste nell'operare introducendo la strumentazione chirurgica attraverso delle piccole incisioni sulla zona interessata
  • È meno rischiosa. Per esempio, la PEG si esegue in anestesia locale, mentre la gastrostomia tradizionale a "cielo aperto" o per via laparoscopica in anestesia generale. L'anestesia generale è una pratica che, in alcuni individui, potrebbe scatenare una reazione allergica letale
  • Ha costi inferiori
  • È più veloce
  • Offre risultati altrettanto soddisfacenti

Immagini simili