Stress, Flatulenza e IBS - Esiste un legame?

Lo stress è noto per essere spesso collegato alla sindrome dell'intestino irritabile (IBS). Un periodo di forte stress, infatti è in grado di favorire la riesacerbazione della malattia dopo un periodo di remissione. I disturbi dell'alvo che ne conseguono, insieme al dolore e al fastidio addominale, sono essi stessi fonte di stress, ansia ed apprensione, alimentando e sostenendo lo stato emotivo che ha dato origine al problema.

Dunque, la forte tensione fisica ed emotiva influisce sulla motilità gastrointestinale; se questa risulta aumentata , il cibo ha meno tempo per essere digerito ed assorbito. Accade quindi che "grosse" quantità di residui digestivi arrivino nel colon, dove i circa 100 trilioni di microorganismi che lo popolano banchettano con tali scarti originando i gas che scatenano una marcata flatulenza. Se poi l'aumento della motilità è particolarmente marcato esiterà in diarrea.

Va comunque precisato che non tutte le persone reagiscono allo stesso modo allo stress. Alcuni soggetti con sindrome dell'intestino irritabile, ad esempio, se sottoposti a forte stress vedono la propria motilità intestinale rallentare, fino a generare problemi di stitichezza.

Immagini simili