Come cambia il tessuto dei polmoni a seguito della fibrosi polmonare?

Il tessuto dei polmoni di un individuo malato di fibrosi polmonare subisce un cambiamento determinante: infatti, il parenchima polmonare viene sostituito da tessuto di tipo fibroso (o cicatriziale).

Ma che cosa s'intende per parenchima e per tessuto fibrotico?

In ambito medico, il termine parenchima identifica il tessuto che conferisce a un certo organo le sue caratteristiche funzionali specifiche. Per capire tale affermazione, è utile riportare un paio di esempi: il parenchima del cuore è l'insieme dei miociti del miocardio, mentre il parenchima dei polmoni è il tessuto alveolare, le cellule costituenti i bronchioli, quelle facenti parte i dotti alveolari, l'interstizio ecc.
 
Il tessuto fibroso, invece, è un tessuto privo di funzione, composto da un ammasso di fibre collagene. La sua formazione è dovuta a un'iperattività di alcune cellule particolari, appartenenti al tessuto connettivo e note col nome di fibroblasti.

Nel caso della fibrosi polmonare, il tessuto fibroso riduce la funzionalità dei polmoni e pregiudica l'azione del parenchima rimasto, perché vi si forma a ridosso e ne riduce l'elasticità.

Immagini simili