Qual è il serbatoio naturale del virus Marburg?

Non si conosce ancora l'esatta origine del virus Marburg. Al momento, si ritiene che la malattia di cui è responsabile possa essere una zoonosi, mantenuta da uno o più animali nativi del continente africano. Tuttavia, le ricerche svolte fino ad oggi non hanno permesso di identificare il serbatoio naturale della malattia, nonostante siano stati analizzati moltissimi vertebrati e artropodi.

Secondo l'Organizzazione mondiale della sanità, l'uomo non è parte del ciclo naturale del virus, quindi il contagio avverrebbe fondamentalmente per il contatto casuale con un altro primate infetto. È stata documentata, infatti, la trasmissione tramite alcune specie di scimmie, che probabilmente fungono da "ospiti amplificanti" per il virus Marburg. Alcune evidenze, inoltre, sostengono che i primati possano essere a loro volta infettati dall'esposizione ai pipistrelli.

Immagini simili