Encefalopatia uremica: che cos'è?

Le encefalopatie sono un gruppo di patologie neurologiche, la cui insorgenza determina generalmente un'alterazione dello stato mentale, di coscienza e/o comportamentale.

I vari tipi di encefalopatia differiscono tra loro per le cause scatenanti – alle quali di solito devono i loro nomi – per la sintomatologia, per le complicazioni, per il trattamento e per la prognosi.

Congenita o acquisita, un'encefalopatia può durare tutta la vita (encefalopatia permanente) oppure può presentare un margine più o meno importante di guarigione (encefalopatia temporanea).

Una forma di encefalopatia a carattere solitamente temporaneo, conseguente a una condizione morbosa molto grave nota col nome di insufficienza renale, è la cosiddetta encefalopatia uremica.

Ricordando ai lettori che il termine insufficienza renale si usa in presenza di reni severamente malati e incapaci di svolgere le proprie normali funzioni, l'aggettivo uremica associato a encefalopatia fa riferimento allo stadio finale dell'insufficienza renale: l'uremia.

Per uremia s'intende l'accumulo di sostanze azotate (principalmente urea) nel sangue.
Tali sostanze – la cui presenza a livello sanguigno si deve a un malfunzionamento dei reni – sono altamente tossiche per l'organismo.

Al momento del suo esordio, l'encefalopatia uremica è causa di: anoressia, nausea, irrequietezza, sonnolenza, riduzione delle capacità di concentrazione e rallentamento delle funzioni cognitive.

Quindi, con l'aggravarsi della situazione e se non viene praticato alcun trattamento, possono comparire:

L'esito finale di un'encefalopatia uremica è il coma, seguito da morte.

EPIDEMIOLOGIA

Secondo diversi studi, l'encefalopatia uremica si manifesta in misura uguale sia nell'uomo che nella donna (quindi non c'è una predisposizione maggiore per un dato sesso) e non predilige alcuna razza in particolare.

Inoltre, può insorgere a qualsiasi età.

TERAPIA

Non esiste alcuna terapia specifica per l'encefalopatia uremica.
L'unico trattamento riservato ai pazienti e che fornisce risultati apprezzabili è la dialisi per la cura dell'insufficienza renale.
In altre parole, bisogna intervenire sulla causa scatenante.

I miglioramenti ottenuti mediante dialisi sono, a volte, immediati e, a volte, tardivi, a seconda del paziente in questione.

Immagini simili