Encefalopatia diabetica: che cos’è?

Le encefalopatie rappresentano un gruppo di patologie particolari, che si contraddistinguono per un'alterazione strutturale e funzionale del cervello.

I vari tipi di encefalopatia differiscono tra loro per le cause scatenanti – alle quali di solito devono i loro nomi – per la sintomatologia, per le complicazioni, per il trattamento e per la prognosi.

Congenita o acquisita, un'encefalopatia può durare tutta la vita (encefalopatia permanente) oppure può presentare un margine più o meno importante di guarigione (encefalopatia temporanea).

Una forma di encefalopatia a carattere temporaneo – che però può diventare permanente se non è trattata con tempestività – è la cosiddetta encefalopatia diabetica. Questa insorge a seguito di uno stato di diabete mellito, sia del tipo 1 che del tipo 2.

Il diabete mellito è una malattia metabolica caratterizzata da iperglicemia, ovvero alti livelli di zucchero nel sangue. Lo stato di iperglicemia può insorgere per due motivi, quasi sempre indipendenti, quali:

  • Un impedimento alla normale azione dell'insulina, che è l'ormone deputato alla regolazione dei livelli glicemici nel sangue. È il caso del diabete mellito di tipo 2, detto anche diabete insulino-indipendente.

  • Una ridotta disponibilità dell'insulina, conseguente alla morte delle cellule beta-pancreatiche produttrici di insulina. È il caso del diabete mellito di tipo 1, detto anche diabete-dipendente.

A lungo andare, l'encefalopatia diabetica può diventare una forma grave di demenza e disturbo cognitivo.

ENCEFALOPATIA E DIABETE DI TIPO 2

In un malato di diabete di tipo 2, le cause scatenanti le alterazioni neurologiche, tipiche dell'encefalopatia, sono più di una:

  • L'iperglicemia
  • La resistenza all'insulina. Nel tempo, la resistenza all'insulina rende difficile lo smaltimento di una proteina chiamata amiloide, il cui accumulo induce la formazione, a livello cerebrale, delle cosiddette placche amiloidi. Le placche amiloidi bloccano la trasmissione nervosa sinaptica e concorrono all'insorgenza del morbo di Alzheimer.
  • Lo stress ossidativo. È dovuto all'incapacità delle cellule dell'organismo di eliminare i radicali liberi dell'ossigeno.
  • L'infiammazione microvascolare, o microangiopatia. È un'alterazione di tipo infiammatorio dei piccoli vasi arteriosi, presenti a livello della retina, del rene e del cervello.

ENCEFALOPATIA E DIABETE DI TIPO 1

Negli individui con diabete di tipo 1, l'encefalopatia ha radici diverse rispetto al caso precedente.
Può insorgere, infatti, a seguito di uno stato di chetoacidosi diabetica – la quale è comunque legata all'iperglicemia – o per un'insufficienza insulinica – la cui presenza altera la neurotrasmissione a livello cerebrale.

Immagini simili