Esiste una vaccinazione contro l'encefalite giapponese?

Oltre che con le misure di protezione individuale e il controllo ambientale del vettore, l'encefalite giapponese può essere prevenuta per mezzo della vaccinazione.

Il vaccino Ixiaro, già approvato dalla FDA (Food and Drug Amministration) negli USA e autorizzato dall'EMEA (Agenzia Europea dei Farmaci), viene somministrato per via intramuscolare nella regione deltoidea (parte alta del braccio), in 2 dosi, la seconda delle quali è inoculata a 4 settimane di distanza dalla prima. Per una buona immunizzazione attiva, il ciclo di vaccinazione deve essere completato almeno una settimana prima del possibile contatto con il virus dell'encefalite giapponese.

Il vaccino contro l'encefalite giapponese è consigliato ai viaggiatori che soggiornano all'aperto per molto tempo in aree endemiche, durante la stagione in cui è più probabile la trasmissione dell'infezione; tuttavia, non è indicato per individui con età inferiore a 18 anni, in gravidanza e durante l'allattamento.

Immagini simili