Allergie oculari negli ambienti domestici

Le allergie oculari non sempre dipendono da un pic-nic su un bel prato fiorito. Alcuni degli allergeni più comuni, infatti, si trovano proprio in casa: pelo di gatti e cani, acari della polvere e muffe. Oggi, le abitazioni sono perfettamente isolate, limitando un ricambio d'aria. Ciò le rende, in modo paradossale, meno sane, poiché si creano le condizioni ideali affinché gli allergeni si possano concentrare.

Contro l'allergia, bisogna curare la pulizia degli ambienti domestici e cambiare più spesso i filtri dell'aria dei sistemi di condizionamento. Inoltre, andrebbe evitato un arredamento che possa favorire l'accumulo delle sostanze allergeniche (come tendaggi, cuscini o tappeti).

Immagini simili