BMI e Utilità Applicativa

BMI e Salute Pubblica

Il BMI è generalmente utilizzato come un mezzo di stima della massa corporea generale, soprattutto di campioni di ricerca, e può servire indicativamente come un mezzo di stima dell'adiposità soggettiva.

Se da un lato il BMI gode di una eccellente facilità d'utilizzo, dall'altra presenta un certo limite di accuratezza.

Più in generale, il BMI è adatto all'analisi degli individui sedentari, perché questo genere di soggetti presenta un margine di errore più contenuto.

Il BMI è stato utilizzato dall'OMS (Organizzazione Mondiale della Sanità) come standard per la registrazione delle statistiche riferite all'obesità sin dal 1980.

Il BMI è particolarmente utile per la raccolta dei dati relativi all'incidenza di obesità o altre patologie correlate; inoltre, può essere utilizzato nella pianificazione degli interventi terapeutici o nel disegno delle RDA collettive.

Per la tendenza alla sedentarietà, il BMI sta diventando sempre più pertinente anche nell'analisi dell'adiposità riferita ai bambini.

BMI e Pratica Clinica

Le categorie di BMI sono considerate uno strumento sufficientemente accurato per misurare la massa corporea dei soggetti sedentari; fanno eccezione: atleti, bambini, anziani e infermi.

Inoltre, anche la crescita del bambino può essere analizzata per mezzo del BMI, purché contestualizzata in un grafico di crescita in percentili. In tal modo, è possibile stimarne la tendenza all'obesità calcolando la differenza tra il BMI effettivo e il BMI citato nel grafico preventivo dei percentili.

In molti paesi del mondo, il BMI è utilizzato anche come stima del sottopeso nella clinica dei disturbi del comportamento alimentare (DCA) quali anoressia nervosa e bulimia nervosa.

BMI e Legislazione

In Francia, Israele, Italia e Spagna, è stata introdotta una normativa che vieta la pratica delle sfilate di moda aventi come modelli dei soggetti che possiedono un indice di massa corporea inferiore a 18 (già considerato un parametro di sottopeso). In Israele è addirittura soggettivamente vietato scendere al di sotto del 18.5.

Immagini simili