Atrofia multi sistemica: classificazione

L'atrofia multi sistemica è una malattia neurodegenerativa, caratterizzata dalla progressiva perdita dei neuroni di alcune aree del sistema nervoso centrale (SNC).

Poiché interessa di solito i gangli della base (dov'è situata la substantia nigra), il cervelletto e i tronco encefalico, questa incurabile malattia neurologica determina generalmente:

Detto questo, medici ed esperti in malattie neurodegenerative hanno stabilito che esistono almeno tre sottotipi di atrofia multi sistemica, sottotipi che differiscono l'uno dall'altro per il quadro sintomatologico predominante.

Il primo sottotipo è detto "degenerazione striatonigrale" e chi ne è affetto manifesta soprattutto i sintomi parkinsoniani, ovvero che ricordano il morbo di Parkinson.
Probabilmente, in questi pazienti, la neurodegenerazione interessa prevalentemente la substantia nigra.

Il secondo sottotipo è la cosiddetta "atrofia olivo-ponto-cerebellare sporadica". Le persone con questa forma di atrofia multi sistemica soffrono in particolar modo di problemi di coordinazione ed equilibrio (atassia cerebellare) e di disturbi del linguaggio.

Infine, il terzo sottotipo è la "sindrome di Shy-Drager", caratterizzata soprattutto dall'incapacità di controllo delle funzioni automatiche.

Immagini simili