Che cos’è l’arco aortico?

L'arco aortico, o arco dell'aorta, è quella porzione ricurva di aorta, che, in ogni rappresentazione del cuore umano, si nota portarsi dietro l'organo cardiaco.

Anatomicamente parlando…

L'arco aortico comincia 5-6 centimetri dopo l'aorta ascendente (che è il primissimo tratto dell'aorta), si estende per una lunghezza circa uguale al tratto che la precede e termina dove comincia l'aorta discendente.

Sulla sua faccia superiore – in genere nella parte centrale della curvatura – dà origine a tre ramificazioni arteriose di fondamentale importanza, le quali provvedono a rifornire di sangue gli arti superiori e la testa. Queste ramificazioni sono chiamate arteria succlavia sinistra, arteria carotide comune di sinistra e arteria anonima.

Dal punto di vista dei rapporti che stabilisce con le strutture anatomiche vicine, sul lato anterolaterale è in relazione con diverse strutture nervose (per esempio il nervo vago sinistro, i nervi del plesso cardiaco anteriore ecc); sul lato posterolaterale è in contatto con la trachea, il plesso cardiaco posteriore, l'esofago, il nervo laringeo inferiore, il dotto toracico e alcuni linfonodi; infine, sulla faccia inferiore entra in contatto, per un tratto, con l'arteria polmonare e, per un altro tratto, con l'arteria polmonare sinistra.

Immagini simili