Tetris: il videogioco che allena l’occhio pigro

Negli adulti, l'ambliopia è un problema molto difficile da trattare, poiché l'occhio pigro è refrattario alla rieducazione. Un gruppo di ricercatori canadesi della McGill University, ha spiegato come trarre giovamento da uno dei più popolari videogiochi di sempre: il Tetris.

Il gioco, infatti, prevede di incastrare mattoncini di varie forme e colori, ruotandoli e muovendoli, allo scopo di andare a riempire il maggior numero di righe orizzontali possibili: un occhio segue i blocchi che cadono giù uno alla volta, mentre l'altro guarda la base del muro.

Questo innovativo approccio, quindi, "sveglierebbe" l'occhio pigro, forzandolo a cooperare con la parte dominante. Il cervello degli adulti, infatti, conserverebbe un certo grado di plasticità, che, se correttamente stimolata, potrebbe consentire un recupero visivo.

Immagini simili