Potabile: Significato ed Etimologia

Non è di certo un mistero; potabile è il termine utilizzato per indicare la salubrità dell'acqua destinata all'abbeveraggio umano. Per gli alimenti, il sostantivo che indica lo stesso ed identico concetto è “commestibile”.
Da dove deriva il termine “potàbile”?
Si tratta di una parola italiana proveniente dalla lingua latina, “potàbilem”, a sua volta etimologicamente ricavata dal greco “pòtus”. Pòtus è il sostantivo che indica l'azione di abbeverarsi, il quale si accosta a “potàre”, ovvero bere; curioso notare che, del tutto estraneo a quest'ultimo significato, quello della medesima parola usata nel linguaggio comune intende l'azione di “tagliare in maniera ragionata cespugli o alberi”. Inoltre, “pòculum” indica il relativo oggetto, ovvero “vaso per bere”.

Immagini simili