Le Ricette di Alice www.my-personaltrainer.it/Tv/Ricette Ricette di Alice
Fine ricetta

Ingredienti Ricetta

Materiale Occorrente

  • Barattoli con tappi a vite
  • Casseruola
  • Cucchiai di legno
  • Tagliere
  • Grattugia
  • Bilancina pesa alimenti
  • Mestolo

Valori Nutrizionali

Valori nutrizionali (100 g) ATTENZIONE! Non è possibile stimare il livello di disidratazione della marmellata in cottura e la relativa concentrazione nutrizionale, ragion per cui la traduzione e il commento nutrizionale interessano solamente i valori degli ingredienti crudi.

La Marmellata di Cachi e Mele Cotogne è un alimento dolce e conservato a base di frutta.
Ha un apporto calorico medio, anche se è necessario tenere a mente che, in seguito alla concentrazione con la cottura, questo valore potrebbe anche raddoppiare.
Le calorie sono fornite principalmente dai glucidi semplici, seguiti da pochissime proteine e lipidi. Le fibre sono abbondanti ed il colesterolo assente.
La Marmellata di Cachi e Mele Cotogne è un prodotto che può essere contestualizzato saltuariamente nella dieta del soggetto in sovrappeso; dovrebbe essere evitata o assunta con estrema moderazione in caso di iperglicemia e ipertrigliceridemia. E' idonea all'alimentazione contro la celiachia e l'intolleranza al lattosio. Si presta ai regimi nutrizionali vegetariano e vegano.
La porzione media di Marmellata di Cachi e Mele Cotogne è di circa 30-40g (44-60kcal).
Valore energetico: 148 Kcal
Carboidrati: 38.70 g

Proteine: 0.40 g

Grassi: 0.10 g
  di cui saturi: 0.01 g
di cui monoinsaturi: 0.03 g
di cui polinsaturi: 0.03 g
Colesterolo: 0.00 g
Fibre: 2.50 g

Marmellata di Cachi e Mele Cotogne

Categoria: Dolci e Dessert / Ricette Senza Glutine / Ricette per Vegetariani / Ricette Vegane
Tempo di Preparazione 20 minuti
Note: 20 minuti per la preparazione; 15 minuti per la cottura
Per quante persone 15 persone Costo: basso

Descrizione Ricetta

  1. Per prima cosa, sterilizzare i vasi in vetro con i rispettivi tappi a vite: inserire i barattoli (con i tappi) in una casseruola, dunque coprire con acqua fredda. Portare a bollore e cuocere per almeno mezz’ora.
  2. Nel frattempo, lavare delicatamente i cachi, tagliarli a metà, rimuovere il picciolo e sbucciarli. Riunire i cachi in una casseruola e pesarne la polpa: il peso dei cachi dev’essere pari ad 1Kg.
  3. Lavare la mela cotogna e strofinarla con una spazzolina per rimuovere la peluria che l’avvolge ed eventuali impurità. Tagliare la mela cotogna a spicchi, sbucciarla e rimuovere la parte centrale. Pesare la polpa di mela: il peso dev’essere 250 g. Riunire i pezzi di mela cotogna nella casseruola dei cachi ed aggiungere 450 g di zucchero (bianco oppure di canna).

Lo sapevi che…
I cachi, così come la mela cotogna, sono ricchi di pectina: questo ci permetterà di ottenere una marmellata densa in poco tempo, evitando di aggiungere pectina in polvere alla confettura.

  1. Lavare il limone, grattugiarne la scorza e spremerne il succo. Sbucciare un pezzo di zenzero fresco e grattugiarlo: unire limone e zenzero alla frutta.
  2. Chi desidera, può aromatizzare la marmellata con vaniglia o cardamomo.
  3. Portare la casseruola sul fuoco mantenendo una fiamma vivace. Al momento del bollore, schiumare (se necessario) e continuare a mescolare.
  4. Quando la frutta è morbida (dopo 5-10 minuti), immergere il mixer e frullare fino ad ottenere una crema. In alternativa al mixer ad immersione è possibile utilizzare un passaverdure.
  5. Continuare a cuocere la marmellata fino a quando si nota il cambio di consistenza: più a lungo la marmellata rimane sul fuoco, più densa risulterà da fredda. Per capire quando la marmellata ha raggiunto il grado di densità desiderato, si consiglia di fare la “prova piattino”: basterà versare un cucchiaio di marmellata su un piatto, attendere il raffreddamento ed inclinare il sostegno. Se la marmellata non gocciola e rimane soda, significa che è pronta per essere invasata.
  6. Rimuovere i barattoli dall’acqua, attendere l’asciugatura ed invasare con la marmellata bollente. Chiudere con i rispettivi tappi a vite e lasciar riposare la marmellata fino ad avvenuto sottovuoto.

Lo sapevi che…
Se la marmellata viene invasata bollente (in barattoli asciutti ma appena rimossi dall’acqua), non è necessario procedere con il metodo di pastorizzazione classico.
Se invece si decide di invasare con marmellata tiepida o fredda, dopo aver chiuso i barattoli con il tappo, questi devono essere immersi completamente in acqua, portati a bollore per venti minuti e lasciati raffreddare nella propria acqua. A sottovuoto avvenuto, la marmellata è pronta per essere conservata.

  1. Conservare i vasi di marmellata di cachi in un ambiente buio per 10-12 mesi.

Il commento di Alice - PersonalCooker

Come utilizzare la marmellata di mele cotogne e cachi? È ottima da spalmare sul pane o sulle fette biscottate, ma è superlativa come farcitura di crespelle! Se vi piacciono i contrasti "dolce-salato", consiglio di abbinarla ad arrosti e bolliti: un abbinamento da provare!