Le Ricette di Alice www.my-personaltrainer.it/Tv/Ricette Ricette di Alice
Fine ricetta

Ingredienti Ricetta

Per la pasta

Per decorare

Per il condimento

Materiale Occorrente

  • Ciotola capiente con acqua e limone per i carciofi
  • Guanti in lattice (indispensabili)
  • Coltelli in ceramica per tagliare i carciofi
  • Mestoli in legno
  • Casseruola capiente
  • Padella o casseruola con coperchio per cuocere i carciofi
  • Piatto da portata
  • Pentolino per lessare le uova

Valori Nutrizionali

Valori nutrizionali (100 g) La pasta per la festa della donna è un primo piatto a base di pasta all'uovo, carciofi e uovo sodo. Ha un valore energetico relativamente basso e una discreta razione proteica; i grassi sono contenuti ma il quantitativo di colesterolo (abbondante nel tuorlo d'uovo) ne impone un consumo sporadico. Per contro, la quantità di fibra alimentare è a dir poco eccelsa!



Valore energetico: 162 Kcal
Carboidrati: 23.00 g

Proteine: 8.00 g

Grassi: 4.90 g
  di cui saturi: 1.30 g
di cui monoinsaturi: 2.80 g
di cui polinsaturi: 0.80 g
Colesterolo: 103.20 g
Fibre: 3.40 g

Pasta con i carciofi per la festa della donna

Categoria: Primi piatti / Ricette festa della donna, festa della mamma, festa del papà / Ricette per Vegetariani / Ricette per le Festività
Tempo di Preparazione 55 minuti
Note: 40 minuti per pulire e cuocere i carciofi; 15 minuti per preparare e cuocere la pasta
Per quante persone 4 persone Costo: medio

Descrizione Ricetta

  1. Per prima cosa, pulire i carciofi freschi, eliminando le parti più dure e le foglie più esterne. Tagliare il cuore a fettine sottili, ed il gambo in piccoli tronchetti.

Il consiglio giusto
Man mano che si puliscono i carciofi, si raccomanda di tuffarli in acqua e limone per evitare che si ossidino. Inoltre, i coltelli in ceramica si rivelano assolutamente indicati per tagliare le verdure (carciofi compresi), prevenendo così l’ossidazione.

  1. In una casseruola, versare un paio di cucchiai di olio extravergine d’oliva, far saltare uno spicchietto di aglio, e versarvi i carciofi ridotti a pezzetti, ben scolati dall’acqua dell’ammollo, ed aggiustare di sale e pepe. Aggiungere mezzo bicchiere d’acqua o di vino bianco secco, dunque proseguire la cottura, mescolando di tanto in tanto, per circa mezz’ora (o fino a quando i carciofi si saranno perfettamente cotti e saranno morbidi).
  2. Nel frattempo preparare la pasta mescolando la farina bianca con la semola rimacinata di grano duro e le uova intere. Lavorare l’impasto a lungo fino ad ottenere una pallina liscia ed omogenea. Stendere la pasta con l’apposita macchinetta ad uno spessore piuttosto sottile; tagliare la sfoglia per ricavare fettuccine o linguine. La stessa pasta può essere realizzata con la chitarra per spaghetti: scopri la ricetta cliccando QUI.
  3. Mettere a bollire un pentolino con l’acqua e, quando avrà preso l’ebollizione aggiungere due uova: calcolare 8-9 minuti dal momento dell’ebollizione. Trascorso il tempo necessario, rimuovere le uova dall’acqua di cottura, passarle sotto l’acqua corrente e sgusciarle. Estrarre i tuorli sodi e sbriciolarli.

L’idea Ok
Una volta aggiunti alla pasta ed al sugo, i tuorli sodi sbriciolati fungeranno da “effetto mimosa”.

  1. Quando i carciofi saranno cotti, si può procedere a cuocere la pasta: dunque tuffare le fettuccine in abbondante acqua bollente salata. Dopo 4-5 minuti, far saltare le fettuccine nel sugo di carciofi.
  2. Servire accompagnando la pasta con un carciofo lessato ed aperto a fiore, sbriciolando poi i tuorli sopra la pasta.

Il commento di Alice - PersonalCooker

E questa è la pasta mimosa che vi propongo! Come avete visto, con un pizzico di creatività ed ingegno, in cucina si riescono ad adattare dei semplici o classici piatti alle ricorrenze che più amiamo. Buona festa della donna a tutte voi!