Le Ricette di Alice www.my-personaltrainer.it/Tv/Ricette Ricette di Alice
Fine ricetta

Ingredienti Ricetta

Materiale Occorrente

  • Casseruole per lessare il riso ed i piselli
  • Padella in pietra o wok per rosolare le verdure
  • Tagliere per alimenti
  • Coltelli
  • Sbuccia verdure
  • Padella per cuocere le uova ed i gamberoni
  • Ciotolina

Valori Nutrizionali

Valori nutrizionali (100 g) Il riso alla cantonese è un primo piatto a base di riso molto ricco e nutriente. Apporta tutte le macromolecole energetiche in quantità più o meno soddisfacenti e, oltre a vantare un buon valore biologico delle proteine, possiede un indice glicemico moderato grazie alle caratteristiche chimiche del riso basmati. E' anche contenuta una discreta quantità di colesterolo derivante dalle uova e dai crostacei che, d'altro canto, può essere facilmente compensata con le giuste scelte alimentari per il resto della giornata. Una porzione di riso alla cantonese corrisponde a 200g di ingredienti a secco per un totale di 300kcal circa.



Valore energetico: 143 Kcal
Carboidrati: 25.10 g

Proteine: 8.30 g

Grassi: 1.70 g
  di cui saturi: 0.50 g
di cui monoinsaturi: 0.70 g
di cui polinsaturi: 0.50 g
Colesterolo: 72.90 g
Fibre: 1.80 g

Riso alla Cantonese

Categoria: Primi piatti / Ricette Internazionali
Tempo di Preparazione 15 minuti
Note: 15 minuti più il tempo di preparazione delle verdure
Per quante persone 4 persone Costo: basso

Descrizione Ricetta

  1. Lessare i piselli in abbondante acqua salata per circa 15 minuti. Nel frattempo, lessare anche il riso: si consiglia di preferire il riso basmati, una varietà dal chicco lungo e dal profumo inconfondibile e delicato, largamente utilizzato per la preparazione di questa ricetta.
  2. Mondare le verdure: sbucciare e lavare le carote, dunque pulire i peperoni rimuovendo le parti non edibili. Tagliare a piccoli quadretti le carote ed i peperoni.

Al posto dei peperoni…
Chi non ama particolarmente il sapore intenso dei peperoni, può sostituirli con delle zucchine, molto più delicate.

  1. Mettere a scaldare un goccio di olio e, quando sarà caldo, aggiungere i pezzetti di peperone e di carota, aggiustando di sale e pepe. Proseguire la cottura a fuoco dolce, dopo averli rosolati da tutti i lati.
  2. In una ciotolina, sbattere per bene le uova, aggiungendo un pizzico di sale. Cuocere la frittatina in una padella unta di olio, strapazzandola con la paletta (per ottenere quest’effetto, è sufficiente mescolare la frittata durante la cottura).

Lo sapevi che…
Nella ricetta originale, le uova vengono strapazzate ed unite successivamente al riso ed alle verdure. Ad ogni modo, è possibile anche preparare una classica frittatina, tagliandola poi a listarelle: in questo modo, si otterrà un piatto più “elegante”.

  1. Rosolare anche i gamberoni sgusciati in una padellina e, appena saranno dorati, spegnere il fuoco e coprire con il coperchio: in questo modo, si formerà un sughetto invitante.
  2. Quando il riso sarà pronto, scolarlo dall’acqua di cottura e versarlo nella padella con le verdure. Aggiungere dunque i piselli, lo zenzero sbucciato e tagliato a pezzetti (o la polvere di zenzero), la salsa di soia ed i gamberoni, con il loro sughetto. Versare anche le uova strapazzate, tenendone da parte un po’ per decorare il piatto.
  3. Dunque impiattare ed ultimare il piatto con qualche gambero ed i pezzetti di frittatina.

Il commento di Alice - PersonalCooker

Ecco, e adesso vorrei sfidarvi a degustare questa prelibatezza orientale con le classiche bacchette cinesi… sarà mica un buon metodo per centellinare il cibo??