Formicolio ai Piedi

Generalità

Il formicolio ai piedi è un sintomo che può manifestarsi per diversi motivi.

http://www.my-personaltrainer.it/imgs/2018/03/10/formicolio-piedi-orig.jpeg

Spesso, questo disturbo dipende da situazioni occasionali e del tutto banali, come può accadere, ad esempio, nel caso di posture errate o calzature troppo strette. Altre volte, però, il formicolio ai piedi segnala la presenza di condizioni patologiche più importanti, che devono essere affrontare in modo appropriato (es. diabete, disturbi neurologici, malattie epatiche e problemi di circolazione sanguigna).

Oltre alla sensazione di formicolio, possono manifestarsi, a seconda della causa scatenante, anche bruciore, pizzicore, perdita della sensibilità, gonfiore e prurito ai piedi.

Nella maggior parte dei casi, questo sintomo è temporaneo e si risolve spontaneamente. Tuttavia, se il formicolio ai piedi è persistente o ricorrente, è sempre opportuno consultare un medico, in modo da ottenere una diagnosi precisa e l'indicazione al trattamento più adeguato al proprio caso.

Cos’è

Il formicolio ai piedi è un sintomo che può essere limitato ad alcune zone o generalizzato. In base alla causa che ne ha determinato la comparsa, infatti, questo disturbo può interessare tutto il piede o solo il dorso, la pianta o la zona tra le dita. Il formicolio ai piedi può presentarsi quale unica manifestazione o può associarsi ad altri segni.

La sensazione può manifestarsi durante il giorno o si accentua di notte, determinando difficoltà anche ad addormentarsi. In generale, il formicolio ai piedi è un sintomo che riconosce cause muscolo-scheletriche, vascolari e neurologiche.

Cause

Il formicolio ai piedi può manifestarsi nell'ambito di molte condizioni patologiche, ma non solo. In diversi casi, questo sintomo dipende da cause banali, come la temporanea compressione dei nervi della zona per l'adozione di posture errate. Altre volte, tuttavia, il formicolio ai piedi è il segnale di malattie più importanti, che non vanno sottovalutate.

Formicolio ai piedi occasionale e temporaneo

Spesso, un formicolio ai piedi passeggero dipende semplicemente dall'aver mantenuto a lungo delle posture scorrette, come quando si assume una certa posizione durante il sonno o si rimane seduti con le gambe accavallate. In questo caso, la manifestazione tende a passare in breve tempo.

Il formicolio ai piedi si può verificare, inoltre, se si mantiene a lungo una posizione eretta oppure quando si indossano troppo a lungo delle scarpe strette.

Tra i fattori che predispongono l'insorgenza del disturbo rientrano le ripetute sollecitazioni traumatiche del piede e l'abitudine ad indossare calzature non adatte alla conformazione del piede (es. uso prolungato di tacchi alti). Il formicolio ai piedi può essere condizionato anche da attività atletiche molto intense, sovrappeso e stile di vita sedentario.

Formicolio ai piedi ricorrente o continuo

Quando il formicolio ai piedi si avverte in maniera costante o ricorrente, può segnalare la presenza di una condizione patologica sottostante più grave, soprattutto se questo sintomo si associa a dolore, intorpidimento, perdita di sensibilità e sensazione di bruciore.

Le cause più frequenti comprendono:

  • Infiammazioni locali. Il formicolio ai piedi può essere conseguenza di un processo infiammatorio, come nel caso di alluce valgo, dito a martello, artrite, tendinite e tallonite. Il formicolio localizzato alla pianta del piede, specie all'inserzione calcaneare, suggerisce la presenza di una fascite plantare. Dopo un trauma al piede, come una distorsione della caviglia o un'eventuale frattura, il formicolio ai piedi persiste anche dopo diversi giorni dall'evento scatenante e si associa a dolorabilità sulle prominenze ossee. Altre cause sono un'infezione cutanea di natura batterica (cellulite) ed un'infiammazione diffusa dei tessuti molli della caviglia e del piede (periartite), condizioni che possono essere difficilmente distinte da un'artrite acuta.
  • Malattia vascolare periferica. Il senso di indolenzimento, torpore, pizzicore o formicolio ai piedi si può riscontrare nella malattia arteriosa periferica, condizione che si sviluppa quando le arterie che forniscono il sangue agli organi interni, alle braccia ed alle gambe si ostruiscono parzialmente o completamente. Questo disturbo circolatorio può essere causato da vasculiti, complicanze del diabete e placche aterosclerotiche nei vasi sanguigni degli arti inferiori. Oltre al formicolio ai piedi, la malattia arteriosa periferica può comportare altri segnali tipici, come estremità fredde e crampi alle gambe durante la deambulazione. L'insufficienza venosa, invece, si può associare ad edema e dermatite da stasi. Il formicolio ai piedi accompagnato da senso di pesantezza e prurito alle gambe, invece, può essere la manifestazione di un disturbo della circolazione e di problemi di pressione sanguigna.
  • Neuropatie periferiche. Il formicolio ai piedi può essere un sintomo precoce della neuropatia periferica, ossia una disfunzione di uno o più nervi che comporta alterazioni vasomotorie, deficit della sensibilità di vario grado, debolezza ed atrofia muscolare, dolore e diminuzione dei riflessi osteotendinei. L'indolenzimento agli arti inferiori dovuto alle neuropatie periferiche può segnalare una lunga serie di condizioni patologiche, tra cui:

Altre cause del formicolio ai piedi comprendono:

Se il formicolio ai piedi è particolarmente persistente, potrebbe dipendere da:

Il formicolio ai piedi può presentarsi anche nel contesto di:

Il formicolio ai piedi può rappresentare anche l'effetto collaterale di trattamenti radio- e chemioterapici.

Sintomi e Complicazioni

Il formicolio ai piedi è una parestesia che può manifestarsi come una sensazione localizzata solo in alcune in zone (ad esempio: tallone, dorso, dita o pianta) o generalizzata, cioè diffusa a tutto il piede.

In base all'eziologia, il formicolio può essere più o meno intenso e si accompagna ad altri sintomi, sempre localizzati a livello del piede, come:

  • Dolore;
  • Difficoltà di deambulazione;
  • Debolezza muscolare;
  • Intorpidimento;
  • Ridotta sensibilità cutanea;
  • Sensazione di bruciore;
  • Pizzicore;
  • Prurito;
  • Gonfiore (edema).

Il formicolio ai piedi tende a manifestarsi quando si rimane a lungo in una posizione eretta oppure se si indossano scarpe troppo strette e tacchi eccessivamente alti.

Formicolio ai piedi: quando si manifesta?

A seconda della causa, il formicolio ai piedi può presentarsi come una manifestazione sporadica (associata ad un singolo episodio) o ricorrente (occorre fino alla risoluzione della patologia sottostante). Alcuni pazienti avvertono, invece, questa sensazione in maniera continua durante il giorno.

Possibili complicanze

Di solito, il formicolio ai piedi è un disturbo passeggero e innocuo. Tuttavia, se questo sintomo è persistente o frequente, è consigliabile sottoporsi ad un'attenta valutazione medica per stabilire con certezza la causa del disturbo ed iniziare la terapia più adeguata al proprio caso.

Diagnosi

L'accertamento delle cause responsabili del formicolio ai piedi viene eseguito, inizialmente, dal medico di base. Un'analisi delle caratteristiche del disturbo e di eventuali sintomi associati è necessaria per interpretare questa manifestazione, capirne l'origine e la sua gravità.

Per indagare le cause di tale sintomo, innanzitutto, il medico pone una serie di domande relative alla storia clinica personale, quindi chiede al paziente di descrivere chiaramente il disturbo e la correlazione con le altre eventuali manifestazioni.

Una volta conclusa la raccolta dei dati anamnestici, viene eseguito un attento esame obiettivo per verificare l'eventuale presenza di alterazioni associate al formicolio ai piedi o segni indicativi di una determinata malattia.

http://www.my-personaltrainer.it/imgs/2018/03/10/formicolio-piedi-2-orig.jpeg

Se la diagnosi è poco chiara o il medico non riesce a stabilire con certezza i fattori scatenanti il formicolio ai piedi, il paziente viene sottoposto ad indagini più approfondite, per escludere malattie importanti, come il diabete. Una risonanza magnetica ed un'ecografia del piede forniscono un quadro più approfondito mostrando lo stato dei tessuti molli, ematomi, edemi, lesioni ed eventuali ispessimenti a livello della fascia plantare.

Altri esami possono comprendere:

Trattamento

Il trattamento varia in base all'eziologia del formicolio ai piedi. Le strategie per alleviare questo sintomo, infatti, sono molteplici ed occorre intervenire in modo mirato sui fattori che lo hanno scatenato.

Nel caso in cui la causa sia patologica, il formicolio ai piedi può essere alleviato da farmaci topici (crema, unguento, lozione o pomata da applicare direttamente sulla zona) o sistemici (per malattie gravi o estese, da assumere per via orale o altra via di somministrazione). Il trattamento può comprendere l'assunzione di FANS o di corticosteroidi, medicinali utili soprattutto nei casi in cui il formicolio ai piedi sia correlato a malattie che determinano gravi infiammazioni. In quest'ultimo caso, poi, è necessario un riposo funzionale di almeno 15 giorni. In caso di formicolio ai piedi da carenza di vitamine, il medico può prescrivere degli integratori specifici.

Altri approcci possono prevedere la terapia fisica mirata allo stretching delle parti molli del piede, gli ultrasuoni e la tecarterapia, eventualmente associati ad infiltrazioni locali. Nei casi più gravi, potrebbe rendersi necessario persino un intervento chirurgico.

Rimedi e Stile di Vita

In aggiunta alle cure farmacologiche eventualmente necessarie, esistono diversi rimedi sintomatici che possono alleviare il formicolio ai piedi.

Nel caso più comune, dovuto ad una temporanea posizione scorretta che assumiamo quando stiamo seduti, il formicolio può essere alleviato da massaggi o semplici esercizi per riattivare la circolazione (come, ad esempio, tendere le punte ripetutamente). A tal proposito, occorre ricordare di sedersi correttamente, evitando di stare seduti con le gambe incrociate o accavallate per lunghi periodi di tempo.

Per prevenire il problema del formicolio ai piedi può essere d'aiuto la scelta di scarpe comode e larghe alla base, con tacchi che non superino i 4-5 cm di altezza. Inoltre, le calzature devono permettere di distribuire equamente il peso del corpo.

Lo stile di vita è altrettanto importante per la gestione del formicolio ai piedi. Fare attività sportiva o comunque movimento ogni giorno può aiutare ad evitare, infatti, l'insorgere del disturbo, così come seguire una dieta che sia ben equilibrata e senza eccessi, soprattutto per quanto riguarda il sale e gli alimenti grassi.

Altri consigli sempre utili per prevenire il formicolio ai piedi sono quelli di limitare il più possibile alcol e fumo, che possono influenzare notevolmente la circolazione del sangue.