Tipi di Follicolite

Cos'è la Follicolite

Con il termine follicolite s'intende una generica infiammazione a carico dei follicoli piliferi. Disturbo fortunatamente di lieve entità, la follicolite superficiale esordisce con macchioline in rilievo, ripiene di pus, che assomigliano a piccoli brufoli. In genere, la follicolite si manifesta in modo piuttosto leggero; pertanto, le lesioni cutanee si risolvono spontaneamente nell'arco di un breve periodo. Altri tipi di follicolite, invece, si rivelano più severi, provocando danni tali da richiedere l'utilizzo di creme antibiotiche e/o cortisoniche.
In generale, la follicolite può avere un'origine infettiva - dunque essere causata da infezioni batteriche, virali o micotiche - oppure non infettiva, indotta dunque da altre cause.


Follicolite

Follicolite infettiva

Esistono differenti forme di follicolite infettiva, che si differenziano principalmente in base all'agente eziologico (causale):

  • Follicolite batterica (la forma più frequente): tipica infezione che si manifesta immediatamente dopo trattamenti epilatori (es. laser) e depilatori (semplice rasatura), o dopo lesioni meccaniche o traumi chimici a livello della cute responsabili della deformazione del fusto del pelo
  • Follicolite fungina, è causata quasi sempre dal contatto diretto con oggetti o superfici infette da miceti, come ad esempio docce comuni e spogliatoi
  • Follicolite virale, tipica della zona che circonda le labbra

In base al patogeno scatenante ed ai sintomi caratteristici, ogni tipo di follicolite infettiva si distingue in più sottocategorie. Vediamo le caratteristiche principali, riportate nella tabella seguente.


Follicolite batterica
PATOGENO SCATENANTE NOME DELLA FOLLICOLITE GENERALIT
Staphylococcus aureus Sicosi della barba o sicosi vulgaris La sicosi della barba è un tipo di follicolite maschile che coinvolge la zona del viso (guance e mento). A livello del contorno labbra, il paziente affetto lamenta sintomi come prurito e bruciore, che tendono ad aggravarsi dopo la semplice rasatura. Quando compare a livello dei capelli, questo tipo di follicolite provoca numerose pustole che, oltre ad essere fastidiose, risultano piuttosto antiestetiche.
Staphylococcus aureus Favo-Carbonchio (da non confondere con il carbonchio antrace) Coinvolgendo un gruppo di follicoli, anche il carbonchio si può considerare un tipo di follicolite causato esclusivamente da un'infezione da stafilococco. L'infezione sostenuta da questo patogeno procura dolorose bolle cutanee infarcite di pus.
Staphylococcus aureus Follicolite Decalvante È una follicolite stafilococcica profonda che interessa il cuoio capelluto, caratterizzata dalla formazione di pustole che tendono a raggrupparsi e portano alla perdita dei capelli. Si assiste quindi alla formazione di chiazze alopeciche associate alla letterale distruzione del follicolo pilifero. La terapia della follicolite decalvante si basa sull'utilizzo di antibiotici per via topica o sistemica, quali, ad esempio, clindamicina, rifampicina o flucloxacillina.
Pseudomonas aeruginosa Follicolite "HOT-TUB" (la cosiddetta follicolite da vasca idromassaggio) Il bizzarro nome di questo tipo di follicolite ricorda la modalità di trasmissione dell'infezione: la follicolite "HOT-TUB" tende infatti a manifestarsi dopo un bagno in una vasca idromassaggio non accuratamente igienizzata o con una scarsa concentrazione di cloro. L'acqua calda e non igienizzata della vasca idromassaggio incoraggia lo sviluppo di P. aeruginosa, che a sua volta aumenta il rischio di follicolite. In genere, questo tipo d'infezione superficiale coinvolge le gambe, i glutei, i fianchi e le zone circostanti.
Gram negativi in generale, come ad esempio: Escherichia coli, Serratia marcescens, Klebsiella e Proteus mirabilis -- In genere, questa forma di follicolite si manifesta dopo un trattamento a lungo termine con antibiotici assunti per la cura dell'acne grave.
Follicolite virale
PATOGENO SCATENANTE NOME DELLA FOLLICOLITE GENERALIT
Herpes Simplex Virus Follicolite erpetica Si manifesta generalmente quando un'infezione erpetica preesistente a livello labiale si diffonde ai follicoli piliferi limitrofi.
Follicolite fungina
PATOGENO SCATENANTE NOME DELLA FOLLICOLITE GENERALIT
Trichophyton rubrum Tinea barbae Si tratta di una follicolite che colpisce tipicamente i follicoli della barba; questo tipo di follicolite - che si manifesta dunque esclusivamente nell'uomo - produce piccole pustole a livello di mento, mascella e labbro superiore. Il disturbo si aggrava con la rasatura.
Candida albicans Follicolite da Candida Si tratta di una forma di follicolite che colpisce generalmente spalle, torace e volto. Il medesimo disturbo si è osservato con una maggiore incidenza nei pazienti in cura con farmaci corticosteroidi.
Funghi del genere Malassezia Malassezia follicolite o Pityrosporum follicolite Responsabile di antiestetiche e fastidiose pustole croniche su schiena, petto e collo, questo tipo di follicolite tende a manifestarsi soprattutto tra adolescenti e giovani adulti.

Follicolite non infettiva

Non tutti i tipi di follicolite sono provocati da infezioni; esistono, infatti, alcune varianti che nulla hanno a che vedere con gli insulti infettivi. I pazienti immunocompromessi, affetti da obesità o dermatosi, e che presentano evidenti lesioni della pelle sono concretamente più a rischio di follicolite rispetto alle persone sane.
follicolite-infezioneIndividuando i fattori di rischio per la malattia, sono perciò state identificate altre forme di follicolite (non correlate ad infezioni) che verranno di seguito descritte.

Follicolite a Ciuffi

La follicolite a ciuffi - anche conosciuta come follicolite a capelli di bambola - è una varietà di follicolite decalvante, quindi tipica del cuoio capelluto. Essa si caratterizza per la formazione di pustole e aree infiammate al cui interno sono presenti ciuffi di capelli che emergono da uno stesso ostio follicolare (da cui il nome di follicolite a ciuffi). Purtroppo, il decorso di questa forma di follicolite è cronico-recidivante e tende ad evolvere in una sorta di alopecia cicatriziale.
In verità, inserire la follicolite a ciuffi fra le follicoliti non infettive non sarebbe del tutto corretto, poiché, nella maggior parte dei casi, essa risulta essere secondaria ad un'infezione stafilococcica. Tuttavia, è stato osservato che la follicolite a ciuffi non è esclusivamente correlata alle infezioni da stafilococco, ma può rappresentare la conseguenza anche di altre patologie infiammatorie del cuoio capelluto che sfociano poi in alopecia cicatriziale.
Vista l'incertezza della causa scatenante, il trattamento di questa forma di follicolite è piuttosto difficile e spesso deludente. Ad ogni modo, nel caso venga individuata la presenza di un'infezione da Staphylococcus aureus in corso, la terapia che s'intraprende, solitamente, è la medesima descritta per la follicolite decalvante.

Follicolite Cheloidea

La follicolite cheloidea - anche nota come acne cheloidea della nuca - è una forma di follicolite tipica dei maschi con i capelli ricci. Si caratterizza per la formazione di papule, pustole e croste dietro al collo (nuca) che portano poi alla formazione di cicatrici cheloidee (da cui il disturbo prende il nome).
Purtroppo, le terapie attualmente disponibili non sono in grado di risolvere del tutto il problema. In alcuni casi, può essere utile la terapia con laser o la crioterapia con azoto liquido, ma il ricorso a questo tipo di trattamenti potrebbe non essere indicato per tutti i pazienti. Per tale motivo, il medico dovrà decidere su base strettamente individuale quale strategia terapeutica adottare.

Follicolite Eosinofila

La follicolite eosinofila è un tipo di follicolite caratteristica dei pazienti gravemente immunocompromessi, come quelli affetti da AIDS. Questa forma di follicolite si manifesta con la formazione di lesioni ricche di pus, particolarmente pruriginose, che compaiono soprattutto a livello di viso, spalle e avambraccio.
La follicolite eosinofila si caratterizza per il fatto che si presenta in associazione ad eosinofilia, appunto, cioè in associazione ad un aumento del numero di eosinofili nel sangue periferico.
Tuttavia, è doveroso ricordare che - nonostante sia stata osservata con maggior incidenza nei pazienti affetti da AIDS - la follicolite eosinofila può manifestarsi anche nei lattanti, nei neonati e negli adulti in salute. A tal proposito, è pertanto possibile distinguerne tre diverse forme: la follicolite eosinofila in corso di AIDS, la follicolite eosinofila del lattante e la follicolite eosinofila dell'adulto (in salute).

Pseudofollicolite

Come si può facilmente intuire dal suo stesso nome, in questo caso non si tratta di una vera e propria follicolite, giacché i brufoletti che si vengono a formare non contengono pus. In realtà, la pseudofollicolite altro non è che la conseguenza di peli incarniti. Questo tipo di follicolite, tipico delle persone con i capelli ricci e degli afro-americani, può causare anche cicatrici sulla pelle. Una delle forme più note, sicuramente, è quella che si verifica negli uomini a livello della barba e che viene comunemente definita come pseudofollicolite da barba, o follicolite irritativa da rasatura.