Coxa Valga

Generalità

La coxa valga è la deformità dell'anca in cui l'angolo esistente tra il complesso testa-collo del femore e il corpo del femore misura almeno 140 gradi, cioè almeno 5 gradi in più rispetto a ciò che rappresenta la normalità.


coxa-vara

Immagine tratta da en.wikipedia.org


Esempio di valgismo, la coxa valga può essere frutto di alcune malattie neuromuscolari (es: paralisi cerebrale), di alcune displasie scheletriche (es: mucopolisaccaridosi) oppure di traumi all'anca in età giovanile, tali da alterare il normale processo di accrescimento del femore.
Nei portatori di coxa valga, la presenza di sintomi dipende dal grado della deformità: se la deformità è lieve, la coxa valga è asintomatica; al contrario, se la deformità è severa, la coxa valga è responsabile di svariati disturbi (es: zoppia, dolore all'anca, rigidità articolare ecc.) e può dar luogo a serie complicanze (es: osteonecrosi alla testa del femore).
La diagnosi di coxa valga si fonda generalmente su: l'esame obiettivo, l'anamnesi e un esame di tipo radiologico riferito all'anca.
In presenza di coxa valga, il ricorso a una terapia e il tipo di terapia adottata dipendono dalla presenza o meno di sintomi.

Breve richiamo del valgismo

Valgismo è il termine ortopedico che indica le deformità degli arti in cui, a causa di un anomalo rapporto tra due ossa adiacenti o tra due porzioni contigue di uno stesso osso, la più distale di queste due presenta un orientamento laterale, ossia tende ad allontanarsi in modo atipico dal piano sagittale.
La presenza di valgismo può avere diverse conseguenze sull'articolazione a cui partecipa l'elemento scheletrico deviato, conseguenze che possono essere di natura anatomica e, nei casi più gravi, anche di natura funzionale. Inoltre, dal valgismo può dipendere anche una certa sintomatologia dolorosa.


Tabella. Significati di prossimale-distale, piano sagittale e mediale-laterale
Prossimale Distale
Significa “più vicino al centro del corpo” o “più vicino al punto d'origine”. Esempi:
  • Il femore è prossimale rispetto alla tibia, la quale è prossimale rispetto alle ossa del piede;
  • Nel femore, l'estremità confinante con il tronco è l'estremità prossimale.

Significa “più lontano dal centro del corpo” o “più distante dal punto d'origine”.
Esempi:

  • La tibia è distale rispetto al femore;
  • Nel femore, l'estremità confinante con il ginocchio è l'estremità distale.
Piano sagittale
Divisione antero-posteriore del corpo umano, da cui derivano due metà uguali e simmetriche.
Mediale Laterale
Significa “vicino” o “più vicino” al piano sagittale.
Esempio:
  • Il primo dito del piede (alluce) è mediale alle altre dita del piede.
Significa “lontano” o “più lontano” dal piano sagittale.
Esempio:
  • Il secondo, il terzo, il quarto e il quinto dito del piede sono tutti laterali rispetto all'alluce.

Cos'è la coxa valga?

Coxa valga è il nome della deformità dell'anca in cui il caratteristico angolo esistente tra il complesso testa-collo del femore e il corpo del femore misura almeno 140 gradi, cioè minimo 5 gradi in più del limite massimo che definisce l'intervallo di normalità per l'angolo in questione.


L'angolo esistente tra il complesso testa-collo del femore e il corpo del femore è nella norma quando la sua gradazione è compresa tra 120 e 135 gradi.

Perché è un esempio di valgismo?

La coxa valga è un esempio di valgismo, in quanto, a causa della maggiore gradazione dell'angolo esistente tra il complesso testa-collo del femore e il corpo del femore, quest'ultimo ha la tendenza ad assumere un orientamento più laterale rispetto al normale, allo scopo di compensare la maggiore ampiezza del sopraccitato angolo.

La coxa valga può essere mono- o bi-laterale

La coxa valga può essere un problema limitato a un'anca soltanto (coxa valga monolaterale) oppure interessare entrambe (coxa valga bilaterale).
Di norma, a influire sul coinvolgimento di una o entrambe le articolazioni è il fattore scatenante, cioè la causa.

È il contrario della coxa vara?

La coxa valga è la deformità dell'anca opposta alla coxa vara. In base alle definizioni mediche, infatti, la coxa vara è l'anomalia dell'anca in cui l'angolo esistente tra l'estremità prossimale del femore e il corpo del femore misura meno di 120 gradi, cioè meno del limite minimo che sancisce l'intervallo di normalità per l'angolo in questione.


La coxa vara è un esempio di varismo, la condizione contraria al valgismo.

Cause

Tra le possibili cause di coxa valga, figurano:

  • Malattie neuromuscolari, come la paralisi cerebrale, la poliomielite e il disrafismo spinale;
  • Alcune forme di displasia scheletrica, tra cui la mucopolisaccaridosi e la sindrome di Turner;
  • I traumi all'anca in età giovanile, tali da interferire col corretto processo di accrescimento del femore.

Mentre le sopraccitate malattie neuromuscolari e le sopraccitate forme di displasia scheletrica sono più spesso responsabili di coxa valga bilaterale, i traumi all'anca tali da interferire col normale processo di accrescimento del femore sono più frequentemente associati a coxa valga monolaterale.

Sintomi e complicanze

Nelle persone portatrici di coxa valga, la presenza di sintomi e segni è strettamente dipendente dalla severità della deformità articolare. Infatti, quando è lieve, la coxa valga tende a essere asintomatica; al contrario, quando è severa, è generalmente associata a diversi sintomi e segni, tra cui:

  • Dolore all'anca (se la deformità è monolaterale) o a entrambe le anche (se la deformità è bilaterale);
  • Perdita di mobilità articolare da parte della o delle anche;
  • Rigidità articolare avvertita a uno o entrambi i fianchi, a seconda che la deformità sia mono- o bi-laterale;
  • Zoppia;
  • Spasticità dei muscoli adduttori dell'anca, dovuta a un loro anomalo sovrasviluppo (specie se messi a confronto con i muscoli abduttori ed estensori dell'anca);
  • Accorciamento di uno o entrambi gli arti inferiori, a seconda che la deformità sia, rispettivamente, monolaterale o bilaterale (chiaramente, nella coxa valga monolaterale, l'arto inferiore che subisce l'accorciamento è quello portatore della deformità);
  • Ginocchio varo. Il ginocchio varo è la deformità degli arti inferiori che rispecchia un disallineamento di femore e tibia, tale per cui le due ginocchia puntano verso l'esterno, ossa in direzione opposta l'una all'altra.

Complicanze

I casi più severi di coxa valga possono degenerare in episodi di osteonecrosi della testa del femore, in eventi di dislocazione o sublussazione della testa del femore e in ulcere da decubito (o piaghe da decubito) molto dolorose.


Curiosità: cos'è l'osteonecrosi?

L'osteonecrosi è la morte del tessuto osseo dovuta a un mancato o insufficiente afflusso di sangue.
Conosciuta anche come necrosi avascolare, necrosi ossea o infarto osseo, l'osteonecrosi ha per conseguenze la comparsa di minuscole fratture a livello del tessuto osseo interessato e, specialmente nei casi più gravi, il cosiddetto fenomeno del collasso osseo.

Diagnosi

Di norma, per una diagnosi accurata e sicura di coxa valga sono indispensabili un esame obiettivo accurato, una scrupolosa anamnesi, e un esame strumentale come la radiografia dell'anca.

A cosa serve l'esame obiettivo?

L'esame obiettivo consiste nell'osservazione medica dei sintomi e dei segni, palesati dal paziente.
Molto spesso, comprende l'esecuzione, da parte del paziente e su indicazione del medico, di manovre o gesti specifici, che servono a portare alla luce determinati segni caratteristici della condizione patologica presente.

A cosa serve l'anamnesi?

L'anamnesi (o storia clinica) è lo studio critico dei sintomi e di tutti i fatti di interesse medico, riferiti dal paziente o dai familiari di quest'ultimo.
In caso di coxa valga, l'anamnesi è fondamentale per risalire alle cause della deformità; è infatti attraverso le indagini della storia clinica che il medico viene a conoscenza di eventuali traumi passati all'anca, della presenza di malattie neuromuscolari ecc.

Quali possono essere eventuali esami di approfondimento?

Se la radiografia dell'anca è poco esaustiva e non permette una diagnosi definitiva, i medici potrebbero prescrivere esami di diagnostica per immagini più approfonditi, come per esempio la risonanza magnetica nucleare o la TAC del bacino.

Qual è l'aspetto del femore alle immagini radiologiche?

Le immagini radiologiche dell'anca di un individuo con coxa valga mostrano la testa del femore che tende ad allinearsi con il corpo del femore. Questa anomalia è la normale conseguenza della maggiore ampiezza dell'angolo esistente tra le due porzioni femorali osservate.

Terapia

Per i casi di coxa valga asintomatica, non serve alcun trattamento.
Per i casi di coxa valga lievemente sintomatici, il trattamento previsto canonicamente è conservativo e consiste nella fisioterapia.
Infine, per i casi di coxa valga gravemente sintomatici, l'unica terapia attualmente efficace è un intervento chirurgico noto come osteotomia femorale con effetto varizzante (od osteotomia femorale varizzante).

Osteotomia femorale con effetto varizzante

Intervento alquanto delicato, l'osteotomia femorale con effetto varizzante prevede il rimodellamento della porzione prossimale del femore, al fine di ridurre il valgismo presente (N.B: derivante da varismo, la condizione opposta al valgismo, il termine “effetto varizzante” fa riferimento proprio alla suddetta finalità).


In presenza di una coxa valga gravemente sintomatica, il rapporto rischi/benefici di un intervento delicato come l'osteotomia femorale con effetto varizzante propende a favore dei secondi. In altri termini, quando la coxa valga è severa e assai debilitante, è meglio operare e correre i rischi della terapia chirurgica, che non lasciare libero spazio alle possibili complicanze della deformità presente.

Prognosi

In caso di coxa valga, la prognosi dipende da diversi fattori, tra cui:

  • Il grado di severità della deformazione. Più la deformazione è grave, più ostico è il trattamento;
  • La tempestività del trattamento. Il mancato trattamento della coxa valga, aumenta la probabilità che da quest'ultima derivino serie complicanze;
  • Monolateralità o bilateralità della condizione. La coxa valga bilaterale è, generalmente, più grave della coxa valga monolaterale;
  • La causa scatenante. Alcune cause di coxa valga alterano la normale anatomia dell'anca in modo più profondo di altre.

In condizioni ideali (deformità trattabile, trattamento tempestivo ecc.), le operazioni chirurgiche finalizzati alla correzione degli episodi più gravi di coxa valga possono garantire buoni risultati.