Decolorare i Peli Superflui

Generalità

La decolorazione dei peli superflui non è una vera e propria tecnica depilatoria, né tantomeno epilatoria. Questo tipo di trattamento, infatti, non rimuove il fusto o la radice pilifera ma si limita a rendere meno visibile la parte extracutanea del pelo, sottraendogli - tramite sostanze chimiche - il suo pigmento naturale: la melanina.
decolare peli superfluiLa decolorazione dei peli superflui ha un costo contenuto, non è dolorosa, in genere è ben tollerata, ha un buon grado di praticità ed una durata d'azione accettabile.

Indicazioni

In quali parti del corpo è indicata la decolorazione dei peli superflui?

Come accennato, la decolorazione dei peli superflui è una tecnica che sfrutta sostanze chimiche al fine di rimuovere la melanina contenuta nei peli, privandoli così della loro naturale pigmentazione.
Per questo motivo la decolorazione è utile nelle zone ricoperte da peluria fine, ma scura ed evidente. Le zone su cui, normalmente, si effettua la decolorazione dei peli superflui sono, infatti:

  • Il viso, per nascondere i baffetti e l'eventuale peluria presente sotto il mento e sui lati del volto;
  • Le braccia, per nascondere i peli presenti sugli avambracci;
  • Le gambe, in particolar modo, nella parte posteriore ed interna delle cosce.

Per tutte le altre zone del corpo, invece, solitamente si sconsiglia di decolorare i peli superflui, mentre sarebbe più opportuno eseguire una depilazione o un'epilazione, al fine di evitare di ottenere risultati antiestetici e controproducenti.
Proprio a questo proposito, è bene ricordare che la decolorazione è sconsigliata a chi possiede una carnagione particolarmente scura, perché aumenterebbe il contrasto pelo/cute rendendo il problema più visibile ed imbarazzante (provate ad immaginare l'effetto estetico di baffetti bianchi su un viso femminile particolarmente abbronzato...).

Prodotti

Il prodotto più conosciuto per decolorare i peli superflui è certamente l'acqua ossigenata, impiegata a concentrazioni di 20-30 volumi al massimo.
In commercio sono poi disponibili anche prodotti per la decolorazione dei peli superflui pronti all'uso. Tali prodotti sono reperibili in qualsiasi supermercato o profumeria.

Meccanismo d'azione

Come agiscono i prodotti per decolorare i peli superflui?

I prodotti per la decolorazione dei peli superflui contengono sostanze alcaline ed ossidanti, capaci di attaccare la cheratina ed indurre una serie di modificazioni alla struttura del pelo, compresa l'ossidazione della melanina.
I prodotti per la decolorazione che si possono acquistare presso qualsiasi supermercato o profumeria, invece - oltre al perossido di idrogeno (acqua ossigenata) - contengono anche un attivatore alcalino, come l'ammonio bicarbonato, che ne aumenta l'azione andando a ledere la cuticola e favorendo la reazione dell'ossigeno con la melanina.

Come si fa

Come si esegue la decolorazione dei peli superflui?

Come appena affermato, l'agente decolorante più conosciuto è l' acqua ossigenata - in genere a 20 o 30 volumi - da applicare con un batuffolo di cotone sui peli da schiarire. Dopo qualche minuto, andrà rimossa sciacquando abbondantemente con acqua fredda; seguirà l'applicazione di una crema idratante per addolcire la pelle e prevenire le irritazioni.
È una regola di comportamento saggia evitare di esporre al sole l'area trattata, per almeno mezza giornata, ed utilizzare dei guanti durante l'applicazione e la rimozione del prodotto.
I decoloranti venduti in supermercati e profumerie, in genere, si utilizzano in maniera analoga all'acqua ossigenata. In ogni caso, è molto importante rispettare scrupolosamente le indicazioni riportate sulla confezione, eseguendo sempre un preventivo test di tollerabilità.
Prima di utilizzare le creme decoloranti su ampie regioni corporee è, infatti, consigliabile testare il prodotto su una piccola area cutanea pulita, lasciandolo agire qualche minuto, per poi sciacquare abbondantemente.
Nelle successive 24-48 ore si andrà a valutare il grado di aggressività e l'eventuale comparsa di reazioni allergiche.
La durata dell'applicazione, in genere 5-15 minuti, dev'essere tanto maggiore quanto più spesso e scuro è il pelo. In ogni caso, il decolorante non va mantenuto troppo a lungo sulla cute, per evitare di incappare in spiacevoli irritazioni.
Di norma, la decolorazione si esegue una volta ogni 7-14 giorni, a seconda del ritmo di ricrescita del pelo, del suo colore e della zona trattata. Una volta raggiunto il giusto grado di decolorazione, i trattamenti possono essere eseguiti a maggiore distanza di tempo.

Effetti indesiderati

Di norma, i prodotti per decolorare i peli superflui sono ben tollerati, anche se - durante la loro applicazione - potrebbe essere percepito un leggero pizzicore o una lieve sensazione di bruciore, comunque sopportabili.
In casi più gravi, invece, si può andare incontro ad una vera e propria irritazione cutanea. Nel caso in cui il bruciore o il pizzicore percepiti fossero eccessivamente intensi e insopportabili è, pertanto, necessario sciacquare immediatamente con acqua l'area di applicazione ed eventualmente rivolgersi al proprio medico se la situazione non migliora in breve tempo.
Infine, negli individui predisposti, potrebbero manifestarsi reazioni allergiche e di sensibilizzazione, da qui, l'importanza di eseguire sempre dei test preliminari su piccole aree di cute prima di procedere alla vera e propria decolorazione dei peli superflui.

Controindicazioni

Come riportato nel foglietto delle istruzioni dei prodotti decoloranti - e di cui si raccomanda un'attenta lettura - essi non vanno mai applicati in presenza di ustioni, infiammazioni cutanee (rossore, gonfiore, prurito), verruche, pomfi, brufoli, noduli, cisti, nei, screpolature, abrasioni, tagli e quant'altro possa ledere l'integrità della cute.
Infine, i prodotti per decolorare i peli superflui non vanno utilizzati in prossimità del contorno occhi e delle mucose.

Rimedi naturali e Fai da Te

Nell'ambito della lotta ai peli superflui non mancano certo i rimedi naturali e fai da te per decolorarli.
Fra i diversi rimedi cui maggiormente si ricorre in ambiente casalingo, spiccano fra tutti la camomilla e il limone, due ingredienti naturali dotati di blande proprietà schiarenti.
A questo proposito, di seguito sono riportate due "ricette fai da te" a base di questi prodotti naturali da impiegarsi per decolorare i peli superflui.

Decolorare i peli superflui con il Limone

Le modalità per decolorare i peli superflui con il limone possono essere due:

  • La prima modalità prevede di tagliare una fetta di limone e passarla direttamente sulle aree in cui è presente la peluria non gradita. Dopodiché, si consiglia di lasciare agire per circa 20 minuti, al termine dei quali è necessario sciacquare abbondantemente con acqua. Si consiglia, infine, di ripetere il trattamento almeno tre volte a settimana.
  • La seconda modalità prevede, invece, di miscelare il succo di limone con del miele, fino ad ottenere una sorta di impasto cremoso che dovrà poi essere applicato sui peli che si vogliono decolorare. Dopodiché, si lascia agire per 30-40 minuti e, infine, si risciacqua con abbondante acqua tiepida. Anche in questo caso, il trattamento deve essere ripetuto più volte nel tempo per ottenere l'effetto desiderato.

Analogamente a quanto avviene per l'acqua ossigenata e i decoloranti commerciali, anche nel caso della decolorazione con limone è buona norma non esporsi al sole subito dopo la decolorazione.

Decolorare i peli superflui con la Camomilla

La camomilla è uno schiarente naturale la cui azione è molto blanda e, pertanto, richiede una certa costanza nell'applicazione.
La ricetta fai da te per la decolorazione dei peli superflui con camomilla, prevede la preparazione di un suo infuso che dovrà poi essere applicato sotto forma di impacco sui peli che si vogliono schiarire. Il tempo di posa dovrebbe essere di almeno 20 minuti.
Per raggiungere risultati apprezzabili, tale trattamento dovrà essere ripetuto almeno tre volte la settimana.

Avvertenze

In linea generale, è sempre sconsigliabile ricorrere ai rimedi naturali o fai da te, sia per quanto riguarda la reale efficacia di tali trattamenti, sia per quanto riguarda la loro potenziale pericolosità.
Difatti, benché nei rimedi fai da te gli ingredienti impiegati siano tutti naturali e di uso comune, vi è sempre il rischio che se maneggiati in malo modo da mani inesperte, o se miscelati in maniera non proprio corretta, essi possano portare a risultati controproducenti, o peggio, causare danni e irritazioni alla pelle.