Consigli per combattere la cellulite

Acura di Flavio Graziano


Numerose clienti della mia palestra mi chiedono dei rimedi efficaci e duraturi contro la cellulite, sapendo però ben poco sulle cause di tale infiammazione; molte di loro sono poi rimaste soddisfatte dei miei consigli.
Premetto che la cellulite è l'effetto di una intossicazione generale a cui si può quasi sempre ovviare, aggiustando i propri ritmi di vita e seguendo un'alimentazione corretta.
cellulite fitnessPare una banalità ma come primo rimedio chiedo di bere molta acqua per iniziare la disintossicazione e mangiare frutta e verdura in abbondanza, in quanto apportatrici di sali e vitamine: di queste è meglio scegliere quelle con più alto contenuto di potassio, ottimo per favorire la diuresi: questo prezioso minerale si trova nell'uva, nel kiwi, nell'ananas che ha tra l'altro efficacia antinfiammatoria, negli asparagi, nell'aglio e nella cipolla. Rivestono poi grande importanza le vitamine del gruppo A,C,E nonché quelle del gruppo B che conferiscono l'equilibrio della flora batterica intestinale. La vitamina A dona elasticità al tessuto connettivo e trova maggior concentrazione nell'olio di fegato di merluzzo e nel cavolo verde; per la vitamina C che contribuisce alla nutrizione delle pareti dei vasi linfatici, scegliete i peperoni rossi e ancora una volta il cavolo verde; infine la vitamina E che aiuta a rigenerare il tessuto connettivo è presente in gran quantità nel grano e nell'avena, quindi nei loro derivati non raffinati.
Per favorire la peristalsi intestinale è bene optare per cibi ricchi di fibre come le nocciole, le lenticchie, i piselli freschi e il mais.
Non è mai superfluo ricordare che fumo ed alcol predispongono alla formazione della cellulite e che quindi consiglio di smettere drasticamente di fumare, di limitarsi a bere un bicchiere di vino  ad ogni pasto e di provare il caffè solubile che ha alto contenuto di potassio al posto del caffè tradizionale.
Da bandire poi cibi grassi, quelli salati, le salse piccanti e i fritti. Evitare dolciumi, zuccheri raffinati e anche quei dolcificanti con alto indice glicemico. A questa serie di divieti aggiungete inoltre i lassativi che, col tempo, possono provocare lesioni intestinali e i diuretici.
Non dimenticate di fare di tanto in tanto massaggi linfodrenanti e, ovviamente di seguire sempre i consigli del vostro medico.
Con tutto ciò vi accorgerete di aver risparmiato in salute e, questa è un'altra buona notizia, in soldi; dunque avrete anche la possibilità di investire il vostro denaro in qualche test di intolleranza alimentare che evidenzi i cibi a voi dannosi.
Mangiate sano quanto basta, evitate diete ipocaloriche, quasi sempre sterili ma anche pericolose dal momento che portano a cali ormonali, rallentando il metabolismo e aumentando, ahimé, il cortisolo: è tutto torna perché il cortisolo favorisce l'accumulo di grasso, uno dei migliori alleati della cellulite.