Pasta Frolla all'Acqua - Con farina di Segale ed Avena

Le ricette moderne stravolgono quelle classiche, dando vita a nuovi sapori, colori e consistenze. Oggi rivisiteremo la ricetta tradizionale di una delle basi di pasticceria per antonomiasia: la pasta frolla nella versione all’acqua, che prepareremo tra l’altro senza burro e senza uova, utilizzando farina di avena e di segale. La ricetta è imperdibile.


Carta di Identità della Ricetta

DIFFICOLTÀ: facile

PER QUANTE PERSONE: 8 persone

COSTO: basso

CALORIE PER 100 GRAMMI:370,00 KCal

TEMPO DI PREPARAZIONE:

NOTE: 15 minuti per la preparazione; 15 minuti di riposo; 20 minuti per la cottura


35 CommentiClicca per leggerli

Categoria Ricetta

Categoria Ricetta:   Preparazioni di Base / Ricette Vegane / Ricette dietetiche Light / Ricette per Vegetariani

Ingredienti

Materiale occorrente

  • Ciotola
  • Bilancina pesa alimenti
  • Cucchiaio di legno
  • Setaccio
  • Pellicola trasparente
  • Grattugia o riga limoni
  • Matterello

Preparazione

  1. In una ciotola, setacciare la farina di segale integrale e la farina di avena integrale. Unire lo zucchero di canna, un pizzico di sale ed aromatizzare con scorza di arancia e di limone.
  2. Realizzare un piccolo solco centrale e raccogliere il bicarbonato di sodio unendo il succo di limone.

Lo sapevi che…
Il succo di limone, aggiunto al bicarbonato di sodio, è utile per innescare la reazione. Come alternativa al bicarbonato di sodio, è possibile utilizzare del lievito per torte oppure del cremor tartaro.
La farina di segale e di avena (entrambe biologiche ed integrali) possono essere sostituite con qualsiasi altro tipo di farina, come ad esempio: kamut, farro, frumento ecc..

  1. Mischiare le polveri agli ingredienti liquidi: olio di semi di mais ed acqua fredda. Mischiare gli ingredienti fino ad ottenere la classica consistenza della pasta frolla. Avvolgere la pasta frolla vegana in un foglio di pellicola trasparente e lasciar riposare per almeno 15 minuti prima di stenderla.
  2. Stendere la frolla con il matterello, intrappolando la pasta tra due fogli di carta da forno. Utilizzare la frolla all’acqua come base per crostate (Vedi Crostata Integrale alla Frutta) oppure per realizzare biscotti.


Il commento di Alice - PersonalCooker

Questa frolla è perfetta per realizzare crostate integrali alla marmellata o alla crema, ma è speciale anche per ottenere dei biscotti o dei fagottini. Si conserva in frigo per 4-5 giorni oppure, per una conservazione più lunga, potete congelare il panetto intero o la pasta frolla stesa.

Valori nutrizionali e Commento Salutistico sulla ricetta

La Pasta Frolla all'Acqua è un alimento che fa parte del gruppo delle basi fondamentali di pasticceria.
Ha un apporto calorico elevato, fornito principalmente dai carboidrati, seguiti dalle proteine e infine dai lipidi.
I glucidi sono principalmente complessi, gli acidi grassi polinsaturi e i peptidi a medio valore biologico.
Il colesterolo è assente mentre le fibre sono molto abbondanti.
La Pasta Frolla all’Acqua si presta alla maggior parte dei regimi alimentari. Tuttavia, in caso di sovrappeso, diabete mellito tipo 2 e ipertrigliceridemia richiede porzioni moderate.
Non è adatta per la dieta a basso residuo.
Si presta al regime alimentare contro l'intolleranza al lattosio ma non a quello per la celiachia.
E' ammessa dalla filosofia vegetariana e vegana.
La porzione media dipende dall'impiego nella ricetta specifica.
VALORI NUTRIZIONALI (100 g)

Calorie: 370.00 Kcal

Carboidrati: 59.30 g

Proteine: 5.70 g

Grassi: 13.90 g

di cui saturi: 1.99g
di cui monoinsaturi: 4.18g
di cui polinsaturi: 7.75 g

Colesterolo: - mg
Fibre: 6.30 g


Commenti da Youtube

Ricette correlate

Cerca nel sito