Pasta Fillo fatta in Casa

Grazie alla ricetta che mi è stata fornita da Loredana, ho deciso di rimboccarmi le maniche e divertirmi nella preparazione della pasta fillo. Si tratta di una base per ricette dolci e salate composta da numerosi e sottilissimi fogli di pasta che vengono sovrapposti per creare, in cottura, la tipica sfogliatura ed assicurare una sorprendente croccantezza: la pasta fillo può essere cotta in forno, fritta o, addirittura, rosolata in padella! Mettiamoci al lavoro: vedrete che la ricetta è più difficile a dirsi che a farsi.


Carta di Identità della Ricetta

DIFFICOLTÀ: difficile

PER QUANTE PERSONE: 8 persone

COSTO: basso

CALORIE PER 100 GRAMMI:282,00 KCal

TEMPO DI PREPARAZIONE:

NOTE: 30 minuti per la preparazione; 30 minuti per il riposo


92 CommentiClicca per leggerli

Categoria Ricetta

Categoria Ricetta:   Preparazioni di Base / Ricette Vegane / Ricette per Vegetariani / Ricette dietetiche Light / Pasta Fillo fatta in Casa

Ingredienti

Per due panetti da 200-230 g l'uno

Materiale occorrente

  • Ciotola
  • Matterello
  • Pellicola trasparente
  • Setaccio
  • Carta da forno

Preparazione

  1. In una ciotola, riunire la farina bianca setacciata ed impastarla con il sale, un cucchiaio di olio di semi e 140 ml di acqua calda, fino ad ottenere un composto morbido e vellutato.
  2. Se l’impasto risulta appiccicoso, aggiungere un po’ di farina di riso: la pasta è pronta quando non appare appiccicosa.
  3. Avvolgere l’impasto in un foglio di pellicola trasparente e lasciar riposare per mezz’ora.
  4. A questo punto, tagliare la pasta in 7 porzioni.
  5. Stendere i primi quattro pezzi in rettangoli oppure in sfogli rotondi dalle stesse dimensioni, fino ad ottenere fogli sottilissimi, quasi trasparenti. Per agevolare questa delicata operazione, si raccomanda di utilizzare abbondante farina di riso, spolverizzando sempre il piano di lavoro.
  6. Man mano che si stende la pasta, disporre uno sfoglio sopra l’altro, pennellando con dell’olio di semi. Lasciare l’ultimo strato senza olio. Riprendere i quattro fogli sovrapposti ed appiattirli nuovamente con il matterello. Con una rotellina tagliapasta oppure con un coltello affilato, realizzare un rettangolo dai bordi regolari, tenendo da parte i ritagli. Il primo sfoglio di pasta fillo è pronto e può essere coperto con pellicola trasparente fino al momento dell’utilizzo.

Nota bene
Per ottenere un ottimo risultato, si consiglia di coprire completamente la sfoglia di pasta fillo con pellicola trasparente per preservarla dall’aria: infatti, se la pasta fillo viene lasciata a contatto con l’aria, tenderà a seccare rapidamente, compromettendo il risultato finale.

  1. Ripetere la stessa operazione con gli altri tre pezzi di pasta utilizzando, come quarta parte, i ritagli rimasti dal panetto precedente.

Lo sapevi che…
Per una versione più leggera, è possibile evitare l’utilizzo dell’olio tra uno strato e l’altro: in questo caso, però, la pasta fillo cotta risulterà meno croccante e meno sfogliata.

  1. I rotoli di pasta fillo si possono usare immediatamente per preparare torte salate o fagottini.
  2. Per una conservazione breve (3-4 gg), la pasta fillo fatta in casa può essere arrotolata nella pellicola trasparente e riposta in frigo. Per una conservazione più lunga, si consiglia il congelamento: dopo averla arrotolata nella pellicola, la pasta fillo può essere riposta nella confezione in cartoncino della pellicola o della carta da forno, per essere conservata più facilmente per 3-4 mesi, senza pericolo che questa si rompa.
  3. La pasta fillo può essere utilizzata per preparare torte salate, involtini primavera o antipasti croccanti: si consiglia la cottura in forno o la frittura.


Il commento di Alice - PersonalCooker

Preparare la pasta fillo in casa è una vera soddisfazione: il risultato è impeccabile, ed il bello è che possiamo prepararne molta e conservarla a lungo in congelatore. Adesso non dobbiamo far altro che pensare a quale ricetta potremmo dedicarci! Degli involtini con zucchine e stracchino possono andare bene? Non perdetevi il mio prossimo video!

Valori nutrizionali e Commento Salutistico sulla ricetta

La Pasta Fillo Fatta in Casa è un alimento che rientra nel gruppo degli impasti di base.
Ha un apporto energetico elevato, fornito principalmente dai carboidrati, seguiti dai lipidi e infine dalle proteine.
I glucidi risultano tendenzialmente complessi, gli acidi grassi polinsaturi e i peptidi a medio valore biologico.
Le fibre sono presenti in quantità normali e il colesterolo è assente.
La Pasta Fillo Fatta in Casa dev'essere utilizzata con moderazione in caso di sovrappeso, diabete mellito tipo 2 e ipertrigliceridemia.
Non ha controindicazioni per i regimi alimentari vegetariano e vegano.
E' inadatta alla dieta contro la celiachia; non contiene lattosio.
La porzione media varia a seconda della ricetta nella quale viene contestualizzata.
VALORI NUTRIZIONALI (100 g)

Calorie: 282.00 Kcal

Carboidrati: 48.80 g

Proteine: 5.90 g

Grassi: 9.90 g

di cui saturi: 1.39g
di cui monoinsaturi: 2.82g
di cui polinsaturi: 5.67 g

Colesterolo: - mg
Fibre: 1.10 g


Commenti da Youtube

Ricette correlate

Cerca nel sito