Anguria o Cocomero - 5 modi per Tagliarlo

Se dite “ESTATE”penso a: sole, mare, gelato e… frutta fresca! In particolare, all’anguria: il frutto estivo per antonomasia, dissetante, rinfrescante e amico del benessere! Il problema dell’anguria è questo: come si può servire? Tagliare o porzionare questo frutto non è sempre così semplice: così oggi scopriremo 5 metodi per tagliare e servire il cocomero!


Carta di Identità della Ricetta

DIFFICOLTÀ: abbastanza facile

PER QUANTE PERSONE: 4 persone

COSTO: basso

CALORIE PER 100 GRAMMI:33,00 KCal

TEMPO DI PREPARAZIONE:

NOTE:


37 CommentiClicca per leggerli

Categoria Ricetta

Categoria Ricetta:   Preparazioni di Base / Ricette Vegane / Ricette per Vegetariani / Ricette Senza Glutine / Ricette per Diabetici / Ricette dietetiche Light / Anguria o Cocomero - 5 modi per Tagliarlo

Ingredienti

Materiale occorrente

  • Affetta anguria
  • Coltello a lama lunga
  • Scavino

Preparazione

Qualche informazione sull’anguria
In botanica, l’anguria (o cocomero) è chiamata Citrullus vulgaris o, secondo un’altra classificazione binomiale, Cucumis citrullus. Si tratta di un falso frutto che apporta poche calorie (16 per 100 g). L’anguria è ricca di acqua, carotenoidi (Vit A) e minerali; per l’abbondanza di potassio, questo frutto è alleato nella lotta all’ipertensione.
L’anguria ha proprietà depurative e diuretiche (per questo è utile contro la ritenzione idrica), rimineralizzanti e antiossidanti. Inoltre, grazie alla presenza della citrullina, l’anguria ha proprietà potenzialmente afrodisiache: la citrullina è un aminoacido non essenziale capace di favorire la dilatazione dei vasi sanguigni. Tuttavia, questa sostanza si concentra nella parte bianca del frutto (spesso eliminata).

  1. TAGLIO CLASSICO DELL’ANGURIA. Lavare l’anguria per eliminare eventuali tracce di terra e sporco. Appoggiare orizzontalmente l’anguria su un piano: con un coltello, tagliare la parte del picciolo e la parte opposta in modo da creare due superfici lisce. Ora, sistemare il frutto in modo verticale, appoggiando uno dei due lati tagliati direttamente sul piano di lavoro. Con un coltello a lama lunga, tagliare l’anguria a metà, avendo cura di creare due parti uguali. Tagliare l’anguria a spicchi (nel senso della lunghezza); far scorrere un coltello a lama corta lungo la polpa, in modo da separare la parte rossa dalla parte bianca. Una volta ottenuta la fetta, tagliare la polpa a triangoli. Servire i triangoli di anguria direttamente sulla buccia, alternando le fettine per creare una barca (stessa presentazione che si usa per servire l’ananas). Questo metodo è molto indicato per le angurie di piccole dimensioni (angurie baby) e per le angurie rotonde di media misura.
  2. TAGLIO CON AFFETTA-ANGURIA. Lavare il cocomero per togliere terriccio e sporco. Appoggiare orizzontalmente l’anguria su un piano e tagliarla a metà per ottenere due sezioni uguali. Inserire lo strumento apposito (affetta-anguria) con la parte curva rivolta verso l’alto, all’interno della polpa, vicino alla parte più stretta del frutto: spingendo l’attrezzo in profondità, disegnare la fetta. Togliere lo strumento e ripetere l’operazione fino a raggiungere l’estremo opposto del frutto. A questo punto, rigirare lo strumento in modo che la parte curva sia rivolta verso il basso: introdurre l’attrezzo e, utilizzandolo come fosse una pinza, prelevare la fetta e servire su un piatto. Questo metodo è indicato per servire tutti i tipi di anguria.
  3. TAGLIO CON LO SCAVINO. Dopo aver lavato e tagliato a metà l’anguria, si può scavare la polpa con uno scavino per ottenere tante piccole palline, come abbiamo visto nella preparazione del melone. Le palline di cocomero sono molto belle da vedere e comode da servire, perfette per macedonie di frutta, spiedini o cocktail.
  4. TAGLIO A PICCOLE FETTE (CON BUCCIA). Lavare l’anguria e tagliarla a metà per ottenere due sezioni uguali. Collocare una metà sul piano di lavoro, appoggiando la polpa verso il basso. Facendo attenzione, incidere prima la buccia, poi tagliare anche la polpa e ottenere fette regolari larghe 2-3 cm: si consiglia di iniziare dalla parte del picciolo verso la parte opposta. A piacere, le fette si possono tagliare a metà o a quarti. Questo metodo è ideale per le angurie ovali.
  5. SBUCCIARE COMPLETAMENTE L’ANGURIA. Lavare l’anguria e tagliarla a metà per ottenere due sezioni uguali. Collocare una metà sul piano di lavoro, appoggiando la polpa verso il basso. Utilizzando un coltello affilato, rimuovere la buccia dal cocomero, avendo cura di togliere la parte verde e la parte bianca. Tagliare la polpa dell’anguria a fette per ricavare mezzelune oppure a pezzi più piccoli. Questo metodo è adattabile a qualsiasi tipo di anguria.

L’idea antispreco
Le bucce del cocomero si possono recuperare: la parte bianca può essere rimossa dalla scorza verde e riutilizzata per marmellate particolarissime!



Il commento di Alice - PersonalCooker

L’anguria è un alimento molto versatile: è perfetta da servire come merenda salutistica, ma si può utilizzare anche per preparare cocktail (es. anguriata), sorbetti gustosi o insalate alternative!

Valori nutrizionali e Commento Salutistico sulla ricetta

L’Anguria o Cocomero è un prodotto che appartiene al VI e VII gruppo di alimenti.
Si tratta di un frutto ricco di acqua, potassio, vitamina C e carotenoidi (pro vitamina A).
Ha un apporto energetico molto contenuto, fornito principalmente dai glucidi semplici (fruttosio), mentre proteine e acidi grassi sono marginali.
Non contiene colesterolo e le fibre sono scarse.
L’anguria o cocomero si presta a qualunque regime alimentare, incluse le terapie nutrizionali per il sovrappeso e le patologie metaboliche.
Non ha controindicazioni nella dieta del celiaco, dell’intollerante al lattosio, del vegetariano e del vegano.
In passato si credeva che i semi dell’anguria potessero nuocere ai diverticoli originando diverticolite; oggi questa convinzione è stata quasi totalmente abbandonata.
Alcuni non la digeriscono correttamente.
La porzione media di anguria o cocomero è di circa 150-250 g (50-80 kcal).
VALORI NUTRIZIONALI (100 g)

Calorie: 33.00 Kcal

Carboidrati: 7.60 g

Proteine: 0.60 g

Grassi: 0.20 g

di cui saturi: 0.02g
di cui monoinsaturi: 0.04g
di cui polinsaturi: 0.05 g

Colesterolo: - mg
Fibre: 0.40 g


Commenti da Youtube

Ricette correlate

Cerca nel sito