Gelato alla Pesca al Latte

Oggi vi tenterò con una fresca delizia alla frutta a cui - ci scommetto! - non saprete rinunciare: il gelato alla pesca! Si tratta di un gelato base latte, dunque senza uova ma preparato con latte fresco, panna e naturalmente tante pesche profumate! Io preparo il gelato: voi preparate le cialde!


Carta di Identità della Ricetta

DIFFICOLTÀ: abbastanza facile

PER QUANTE PERSONE: 6 persone

COSTO: medio

CALORIE PER 100 GRAMMI:135,00 KCal

TEMPO DI PREPARAZIONE:

NOTE: 20 minuti per la preparazione; 8 ore di raffreddamento della miscela; 30 minuti per la mantecatura; 2 ore di congelamento


35 CommentiClicca per leggerli

Categoria Ricetta

Categoria Ricetta:   Gelati e sorbetti / Ricette per Vegetariani

Ingredienti

Materiale occorrente

  • Gelatiera o vaschetta
  • Cucchiaio
  • Frustino
  • Pentola
  • Mixer ad immersione
  • Tagliere
  • Coltello
  • Bilancina pesa alimenti
  • Termometro per alimenti

Preparazione

  1. Versare il latte e la panna in una casseruola. Portare sul fuoco ed unire gli ingredienti secchi: zucchero, destrosio, latte in polvere, inulina e farina di semi di carrube. Mescolare la miscela con il frustino fino ad ottenere un composto liquido ed omogeneo. Portare la miscela a 80°C, temperatura di pastorizzazione della miscela.
  2. Riporre il composto in frigorifero.

Per capire…
L’inulina è una fibra solubile che, aggiunta al gelato, permette di ridurre la quantità di grassi pur mantenendo una buona cremosità. Inoltre, questa fibra è leggermente dolcificante ed esalta l’aroma del gelato.
La farina di semi di carruba agisce principalmente come stabilizzante e addensante per gelati.
Il destrosio è invece uno zucchero che trova largo impiego nella realizzazione dei gelati perché abbassa moltissimo il punto di congelamento dell’acqua contenuta nella miscela, impedendo la formazione dei cristalli di ghiaccio.
Il latte in polvere (facoltativo) rappresenta tutto ciò che rimane del latte dopo aver tolto i grassi e l’acqua: in altri termini è fonte di proteine, lattosio e Sali minerali. Il latte in polvere è importante per conferire una struttura vellutata e compatta al gelato. Chi non desidera utilizzarlo, può ometterlo dalla ricetta.

  1. Nel frattempo, lavare le pesche (o le peschenoci), tagliarle a pezzi e frullarle fino ad ottenere un composto privo di pezzi.
  2. Unire il frullato di pesche alla miscela e lasciar raffreddare completamente in frigo per una notte.

Lo sapevi che…
L’ideale sarebbe lasciar raffreddare la miscela per 6-12 ore: in questa fase (chiamata fase di maturazione), viene favorita l’idratazione degli ingredienti solidi e si abbassa il rischio della formazione di cristalli durante la successiva fase di congelamento.

  1. Quando la miscela è fredda, versarla nella gelatiera e lasciar mantecare per 20-40 minuti, in base alle caratteristiche dello strumento.

Senza gelatiera…
Il gelato si può ottenere anche senza gelatiera. In questo caso, è necessario versare la miscela su una vaschetta dai bordi bassi, dunque riporre in congelatore per almeno 4 ore: in questo periodo, è importante mescolare spessissimo il gelato per rompere i cristalli di ghiaccio, favorendo quanto possibile la cremosità dello stesso.

  1. Quando la miscela è parzialmente congelata, raccoglierla in una vaschetta e trasferirla in congelatore per un paio di ore.
  2. Servire il gelato alla pesca su coppette o nei coni.


Il commento di Alice - PersonalCooker

Una ricetta favolosa: il gelato alla pesca fatto in casa sembra proprio quello da gelateria! Per un dessert speciale, provate a servire una pallina di gelato alla pesca su una coppetta di macedonia ed esagerate con un ciuffo di panna montata…sarà favoloso!

Valori nutrizionali e Commento Salutistico sulla ricetta

Il Gelato alla Pesca al Latte è un alimento che fa parte dei dessert.
Ha un apporto energetico medio, fornito principalmente dai carboidrati, seguiti dai lipidi e infine dalle proteine.
I glucidi sono prevalentemente semplici, gli acidi grassi saturi e i peptidi ad alto valore biologico.
Il colesterolo è poco significativo e le fibre sono più che soddisfacenti.
Il Gelato alla Pesca al Latte si presta alla maggior parte dei regimi alimentari. I soggetti in sovrappeso o affetti da patologie del metabolismo (soprattutto diabete mellito tipo 2 e ipertrigliceridemia) devono consumarlo sporadicamente e in porzioni contenute.
Contiene lattosio ma si presta alla dieta contro la celiachia.
E' consentito dalla filosofia vegetariana ma non da quella vegana.
La porzione media da utilizzare come spuntino è di 60-100g (80-135kcal).
I valori nutrizionali sono stati calcolati per 100 grammi di gelato alla pesca senza Latte in Polvere

VALORI NUTRIZIONALI (100 g)

Calorie: 135.00 Kcal

Carboidrati: 21.80 g

Proteine: 2.00 g

Grassi: 5.00 g

di cui saturi: 3.21g
di cui monoinsaturi: 1.59g
di cui polinsaturi: 0.22 g

Colesterolo: 17.40 mg
Fibre: 1.80 g


Commenti da Youtube

Ricette correlate

Cerca nel sito