Torta Proteica di Albumi con Banane e Avocado

Perché spendere troppi soldi per comperare degli snack proteici pre/post workout? Preparare in casa degli spuntini mirati, ricchi di proteine e poveri di zuccheri e grassi, è semplice ed economico! Per questo, vi propongo oggi una torta proteica davvero ottima, pensata non solo per potenziare la massa muscolare, ma anche per tutte le persone che, decise a seguire una dieta ipocalorica, amano concedersi - di tanto in tanto - un dolce light a base di albumi, proteine, banana ed avocado!


Carta di Identità della Ricetta

DIFFICOLTÀ: abbastanza facile

PER QUANTE PERSONE: 6 persone

COSTO: medio

CALORIE PER 100 GRAMMI:166,00 KCal

TEMPO DI PREPARAZIONE:

NOTE: 30 minuti per la preparazione; 45 minuti per la cottura; 15 minuti per la decorazione e per la farcitura


52 CommentiClicca per leggerli

Categoria Ricetta

Categoria Ricetta:   Dolci e Dessert / Ricette proteiche / Ricette dietetiche Light / Torta Proteica di Albumi con Banane e Avocado

Ingredienti

Per la torta

Per la crema proteica

Per la decorazione (facoltativo)

Materiale occorrente

  • Fruste elettriche
  • Teglia a cerniera dal diametro di 24 cm
  • Spatola
  • Frullatore
  • Tagliere
  • Coltello
  • Setaccio
  • Coltello a seghetta a lama lunga

Preparazione

  1. Per prima cosa, preparare l’impasto per la torta di base. Tagliare longitudinalmente l’avocado, rimuovere il nocciolo e sbucciarlo. Tagliare la polpa a dadini, pesarne 100 g e raccoglierli nel contenitore di un frullatore a pressione.
  2. Sbucciare la banana, tagliare la polpa a rondelle. Unire la banana all’avocado e frullare fino ad ottenere una crema spumosa.
  3. In una ciotola, setacciare la farina di avena ed unire il fruttosio, il lievito per dolci e le proteine in polvere. Mescolare le polveri con la crema di banana ed avocado, dunque unire il latte scremato.

Lo sapevi che…
L'avena è il cereale più ricco di proteine, ha un basso indice glicemico, è fonte di fibra ed è in grado di fornire energia a lungo termine, senza causare picchi glicemici.
In questa ricetta abbiamo utilizzato proteine isolate del latte al gusto banana (pro 80), ma si possono utilizzare proteine isolate del pisello, proteine di soia o un altro gusto a piacere di proteine del latte.
Per dolcificare, consigliamo il fruttosio ma chi desidera più sostituirlo con stevia, eritritolo o dolcificante in gocce (es. TIC).
L’avocado è fonte di grassi “buoni”, e viene utilizzato come alternativa a burro, margarina e olio.
Il latte scremato è ricco di proteine e povero di grassi: può essere sostituito con latte di soia o con altri tipi di latte vegetale.

  1. Preriscaldare il forno a 160°C (ventilato) e foderare una teglia a cerniera dal diametro di 24 cm.
  2. Riunire gli albumi nel contenitore di un frullatore e montare a neve ben ferma, aggiungendo a metà lavorazione, il cremor tartaro (stabilizzatore di massa) ed un pizzico di sale.
  3. Mischiare gli albumi all’impasto con avocado, banana e proteine, avendo cura di mescolare il composto dal basso verso l’alto per evitare di far afflosciare gli albumi. Versare il composto nella teglia e cuocere a 160°C per 45-50 minuti.
  4. Aspettando la cottura del dolce, dedicarsi alla preparazione della crema di farcitura. Nel contenitore di un frullatore, riunire 100 g di polpa di avocado e frullarla insieme alla ricotta magra. Mischiare la crema di ricotta con proteine in polvere e cacao amaro, dunque dolcificare con stevia ed eritritolo (o con un altro dolcificante).
  5. Sfornare il dolce e lasciar completamente raffreddare. Tagliare il dolce proteico in due dischi, aiutandosi con un coltello a seghetta a lama lunga.
  6. Distribuire la crema alla ricotta sulla base del dolce. Aggiungere la banana tagliata a rondelle e coprire con l’altro disco.
  7. Procedere con la decorazione (facoltativo). Ammollare la colla di pesce in acqua fredda per 5 minuti. Strizzare la colla di pesce dall’ammollo e scaldarla nel microonde fino a scioglimento.
  8. Decorare il dolce realizzando un fiore con le fettine di banana, dunque pennellare con la gelatina sciolta - indispensabile per evitare di far ossidare la frutta - e disporre al centro una nocciola.


Il commento di Alice - PersonalCooker

Questo dolce proteico, oltre ad essere light e davvero buonissimo, è perfetto anche per una colazione proteica alterativa. Ed il bello è che si può servire in tavola e fare bella figura: pensate che ho formulato questo dolce per portarlo come dono ad un amico bodybuilder, in vista di una cena. Risultato? Sorprendente!

Valori nutrizionali e Commento Salutistico sulla ricetta

La Torta Proteica di Albumi con banane e Avocado è una ricetta che fa parte dei dolci.
Ha un apporto calorico di media entità, fornito principalmente dai carboidrati, seguiti dalle proteine e infine dai lipidi.
I glucidi sono prevalentemente complessi, gli acidi grassi monoinsaturi, i peptidi ad alto e medio valore biologico.
Il contenuto in fibre è elevato mentre il colesterolo risulta irrilevante.
Con una frequenza sporadica e porzioni ridotte, potrebbe essere inserita anche nei regimi alimentari contro il sovrappeso e le patologie del metabolismo non gravi.
E' controindicata per il celiaco e l'intollerante al lattosio.
Non è ammessa dalle diete vegetariana e vegana.
La porzione media di alimento utilizzato come spuntino corrisponde a circa 60-80g (100-130kcal).


VALORI NUTRIZIONALI (100 g)

Calorie: 166.00 Kcal

Carboidrati: 17.00 g

Proteine: 11.70 g

Grassi: 6.10 g

di cui saturi: 1.57g
di cui monoinsaturi: 3.82g
di cui polinsaturi: 0.69 g

Colesterolo: 5.30 mg
Fibre: 2.30 g


Commenti da Youtube

Ricette correlate

Cerca nel sito