Sintomi Sindrome da decompressione

Malattie simili e sinonimi: Malattia dei cassoni, Malattia dei palombari, Malattia dei palombari, Taravana.

Definizione

La sindrome da decompressione si verifica quando una rapida riduzione della pressione consente ai gas respiratori, precedentemente disciolti nel sangue o nei tessuti, di formare delle bollicine. Questo fenomeno si riscontra tipicamente nei subacquei che risalgono troppo rapidamente in superficie. Tuttavia, la sindrome da decompressione può verificarsi anche quando la pressione diminuisce improvvisamente dopo la terapia in camera iperbarica o quando un aviatore raggiunge rapidamente quote molto elevate.
Le bolle di gas libero possono causare sintomi locali o raggiungere organi distanti, grazie al flusso ematico. In alcuni casi, ostruiscono meccanicamente i vasi sanguigni, dando luogo ad embolia gassosa. Altre volte, rompono o comprimono i tessuti, attivando le cascate della coagulazione e dell'infiammazione. Inoltre, considerato che l'azoto si dissolve facilmente nel tessuto adiposo, le strutture ad elevato contenuto lipidico sono particolarmente vulnerabili (es. midollo spinale, sostanza bianca del sistema nervoso centrale, guaina mielinica dei nervi ecc.).

I fattori di rischio che predispongono allo sviluppo della sindrome da decompressione comprendono le immersioni a bassa temperatura, ripetute o profonde.

Sintomi e Segni più comuni*

*I sintomi evidenziati dal grassetto sono tipici, ma non esclusivi, del Sindrome da decompressione

© 2017 Arnoldo Mondadori Editore Spa - riproduzione riservata - P.IVA 08386600152 - Tutti i servizi sono erogati, agli stessi termini e condizioni, da Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. quale società incorporante di Banzai Media S.r.l. - Chi siamo - Contatti - Privacy Policy - Cookie Policy - Disclaimer e Note legali

ATTENZIONE: Le informazioni contenute in questo sito sono presentate a solo scopo informativo, in nessun caso possono costituire la formulazione di una diagnosi o la prescrizione di un trattamento, e non intendono e non devono in alcun modo sostituire il rapporto diretto medico-paziente o la visita specialistica. Si raccomanda di chiedere sempre il parere del proprio medico curante e/o di specialisti riguardo qualsiasi indicazione riportata. Se si hanno dubbi o quesiti sull'uso di un farmaco è necessario contattare il proprio medico. Leggi il Disclaimer »

Sito cellulare: