Rinorrea - Cause e Sintomi

Definizione

La rinorrea è una secrezione che fluisce dal naso, o da un seno paranasale, verso l'esterno o verso la gola. Comunemente indicata come “naso che cola”, la rinorrea può essere di natura allergica, infettiva o irritativa.

La rinorrea è un sintomo tipico del raffreddore: inizialmente le secrezioni nasali sono acquose e chiare, poi diventano dense, biancastre o giallastre. Per la presenza di questo muco, il naso tende a chiudersi.

La rinorrea acquosa può essere conseguenza di un'allergia; solitamente, le riniti allergiche si manifestano anche con starnuti, prurito, lacrimazione e arrossamento congiuntivale.

Nella sinusite la congestione nasale e l'ostruzione sono spesso associate a dolore a livello dei seni paranasali, secrezione acquosa o mucopurulenta spesso monolaterale, anosmia, febbre e cefalea.

Il gocciolamento retronasale acquoso ricorrente e il pallore della mucosa nasale, invece, si riscontrano per effetto della rinite vasomotoria.

La rinorrea, inoltre, può derivare dalla presenza di polipi, tumori e corpi estranei, e dall'uso eccessivo di decongestionanti nasali.


rinorrea

Manifestazione di rinorrea in un bambino

Possibili Cause* di Rinorrea

* Il sintomo - Rinorrea - è tipico di malattie, condizioni e disturbi evidenziati in grassetto. Cliccando sulla patologia di tuo interesse potrai leggere ulteriori informazioni sulle sue origini e sui sintomi che la caratterizzano. Rinorrea può anche essere un sintomo tipico di altre malattie, non incluse nel nostro database e per questo non elencate.

© 2018 Arnoldo Mondadori Editore Spa - riproduzione riservata - P.IVA 08386600152 - Tutti i servizi sono erogati, agli stessi termini e condizioni, da Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. quale società incorporante di Banzai Media S.r.l. - Chi siamo - Contatti - Privacy - Privacy Policy - Cookie Policy - Disclaimer e Note legali

ATTENZIONE: Le informazioni contenute in questo sito sono presentate a solo scopo informativo, in nessun caso possono costituire la formulazione di una diagnosi o la prescrizione di un trattamento, e non intendono e non devono in alcun modo sostituire il rapporto diretto medico-paziente o la visita specialistica. Si raccomanda di chiedere sempre il parere del proprio medico curante e/o di specialisti riguardo qualsiasi indicazione riportata. Se si hanno dubbi o quesiti sull'uso di un farmaco è necessario contattare il proprio medico. Leggi il Disclaimer »

Sito cellulare: