Naso bulboso e arrossato - Cause e Sintomi

Definizione

Un naso gonfio e arrossato, noto con il termine medico rinofima, si osserva quasi esclusivamente nello stadio finale dell'acne rosacea.

Il rinofima è caratterizzato da un accumulo grossolano di tessuto (iperplasia) sopra ed intorno al naso, che appare bulboso e bitorzoluto. In vario grado, sono poi presenti vasodilatazione, deposizione di infiltrati flogistici, linfedema e ipertrofia delle ghiandole sebacee. Chi presenta un naso bulboso soffre, in genere, anche di altre anomalie, come ad esempio una cute ispessita o ruvida, percorsa da fini teleangectasie, con follicoli piliferi dilatati dai quali può fuoriuscire materiale oleoso. L'insieme di tali alterazioni porta all'insorgenza di formazioni di colorito rosso cupo-violaceo e all'ingrossamento sproporzionato del naso.

L'unico trattamento in grado di risolvere questa deformazione consiste nell'intervento chirurgico, utile per asportare il tessuto in eccesso e rimodellare i tessuti molli del naso.

Possibili Cause* di Naso bulboso e arrossato

* Il sintomo - Naso bulboso e arrossato - è tipico di malattie, condizioni e disturbi evidenziati in grassetto. Cliccando sulla patologia di tuo interesse potrai leggere ulteriori informazioni sulle sue origini e sui sintomi che la caratterizzano. Naso bulboso e arrossato può anche essere un sintomo tipico di altre malattie, non incluse nel nostro database e per questo non elencate.

Foto, Curiosità, Approfondimenti

© 2018 Arnoldo Mondadori Editore Spa - riproduzione riservata - P.IVA 08386600152 - Tutti i servizi sono erogati, agli stessi termini e condizioni, da Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. quale società incorporante di Banzai Media S.r.l. - Chi siamo - Contatti - Privacy - Privacy Policy - Cookie Policy - Disclaimer e Note legali

ATTENZIONE: Le informazioni contenute in questo sito sono presentate a solo scopo informativo, in nessun caso possono costituire la formulazione di una diagnosi o la prescrizione di un trattamento, e non intendono e non devono in alcun modo sostituire il rapporto diretto medico-paziente o la visita specialistica. Si raccomanda di chiedere sempre il parere del proprio medico curante e/o di specialisti riguardo qualsiasi indicazione riportata. Se si hanno dubbi o quesiti sull'uso di un farmaco è necessario contattare il proprio medico. Leggi il Disclaimer »

Sito cellulare: