Sintomi Ipocondria

Malattie simili e sinonimi: Fobia delle malattie, Patofobia.

Definizione

L'ipocondria è un condizione caratterizzata dalla paura o dall'idea di essere affetti da una grave malattia.

Questi timori possono derivare dall'erronea interpretazione di sintomi fisici non patologici o di normali funzioni corporee (es. borborigmi, meteorismo addominale e fastidio di tipo crampiforme, palpitazioni cardiache e sudorazione).

La causa all'origine di tale disturbo è sconosciuta, ma è generalmente associata a problemi di tipo psicologico, quali ansia e/o depressione.

Sintomi e Segni più comuni*

*I sintomi evidenziati dal grassetto sono tipici, ma non esclusivi, del disturbo Ipocondria

Ulteriori indicazioni

L'ipocondria è un disturbo che si manifesta in modo involontario. Tipico è il continuo sottoporsi a visite mediche ed esami diagnostici, anche rivolgendosi a dottori diversi per lo stesso problema.

La localizzazione, la qualità e la durata dei sintomi sono spesso descritti nei minimi dettagli, ma solitamente essi non sono associati al riscontro di anomalie fisiche.

L'ipocondria può compromettere le relazioni sociali e l'attività lavorativa. Il decorso è spesso cronico, fluttuante in alcuni casi e stabile in altri.  

La diagnosi è confermata quando i sintomi persistono per un periodo di tempo superiore ai 6 mesi, nonostante la rassicurazione fornita da un'accurata valutazione medica e l'esclusione di un quadro di depressione o altro disturbo mentale.

La gestione dell'ipocondria prevede la terapia cognitivo-comportamentale e la somministrazione di inibitori selettivi della ricaptazione della serotonina.