Iperkaliemia - Cause e Sintomi

Sintomi simili e sinonimi: Ipercaliemia, Iperpotassiemia.

Definizione

L'iperkaliemia è definita come una concentrazione sierica di potassio (K) uguale o superiore ai 5,5 mmol/L. Questa condizione è causata da eccessive riserve di questo elemento nell'organismo (per aumentato apporto o ridotta eliminazione) o da uno spostamento abnorme dello stesso al di fuori delle cellule. Le cause possono essere esogene o endogene. In ogni caso, l'alterazione dell'omeostasi del potassio è potenzialmente letale e richiede un intervento immediato.
Molti fattori possono contribuire contemporaneamente a provocare l'iperkaliemia, tra cui un maggiore apporto alimentare di potassio, l'impiego di alcuni farmaci e la riduzione della funzionalità renale. L'iperkaliemia si può verificare anche nell'acidosi metabolica e nella chetoacidosi diabetica.
L'iperpotassiemia può dipendere, inoltre, da un incrementato catabolismo tissutale, come accade nel caso di emorragie dei tessuti molli o del tratto gastro-intestinale, emolisi intravascolare acuta, necrosi di tessuti e sindrome da lisi tumorale. L'iperkaliemia da eccesso di potassio totale corporeo è frequente negli stati oligurici (specialmente nell'insufficienza renale acuta), nella rabdomiolisi, nelle ustioni e nell'insufficienza surrenalica. L'aumento del potassio si può verificare anche per cause iatrogene, quali trasfusioni massive di emazie e somministrazione di farmaci contenenti sali di potassio (es. penicillina G o fosfato di potassio).

Le manifestazioni cliniche dell'iperkaliemia sono generalmente neuromuscolari, determinando debolezza muscolare, paralisi flaccida e tossicità cardiaca. Quest'ultima evenienza, se grave, può degenerare in fibrillazione ventricolare o asistolia.

Possibili Cause* di Iperkaliemia

* Il sintomo - Iperkaliemia - è tipico di malattie, condizioni e disturbi evidenziati in grassetto. Cliccando sulla patologia di tuo interesse potrai leggere ulteriori informazioni sulle sue origini e sui sintomi che la caratterizzano. Iperkaliemia può anche essere un sintomo tipico di altre malattie, non incluse nel nostro database e per questo non elencate.

© 2017 Arnoldo Mondadori Editore Spa - riproduzione riservata - P.IVA 08386600152 - Tutti i servizi sono erogati, agli stessi termini e condizioni, da Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. quale società incorporante di Banzai Media S.r.l. - Chi siamo - Contatti - Privacy Policy - Cookie Policy - Disclaimer e Note legali

ATTENZIONE: Le informazioni contenute in questo sito sono presentate a solo scopo informativo, in nessun caso possono costituire la formulazione di una diagnosi o la prescrizione di un trattamento, e non intendono e non devono in alcun modo sostituire il rapporto diretto medico-paziente o la visita specialistica. Si raccomanda di chiedere sempre il parere del proprio medico curante e/o di specialisti riguardo qualsiasi indicazione riportata. Se si hanno dubbi o quesiti sull'uso di un farmaco è necessario contattare il proprio medico. Leggi il Disclaimer »

Sito cellulare: