Arrossamento del volto - Cause e Sintomi

Definizione

L'arrossamento del viso è un sintomo caratterizzato dalla comparsa di un colorito rosato o rossastro sul volto, particolarmente accentuato su guance, naso, mento e fronte. Può essere transitorio o persistente.

Il viso può arrossire per una spiccata sensibilità agli stimoli emotivi (rabbia, imbarazzo e ansia) o agli sbalzi di temperatura (caldo, freddo, vento e sforzi fisici). Anche l'ingestione di bevande calde o cibi piccanti, l'assunzione di alcolici, un intenso mal di testa, la digestione e le vampate di calore in menopausa possono predisporre a tale manifestazione. Rossori al volto possono manifestarsi anche per effetto di alcuni farmaci (in particolare, vasodilatatori e anti-ipertensivi), mal di testa (soprattutto in caso di cefalea a grappolo), ipertensione e reazioni allergiche (es. a punture di insetti o a cosmetici per il viso). Il rossore persistente, invece, si può manifestare con specifiche malattie della pelle, quali couperose, rosacea, acne, dermatiti, scottature o eritemi solari.


arrossamento del volto

L'immagine di un arrossamento del volto in un soggetto femminile -Tratto da:healthguidance.org

Possibili Cause* di Arrossamento del volto

* Il sintomo - Arrossamento del volto - è tipico di malattie, condizioni e disturbi evidenziati in grassetto. Cliccando sulla patologia di tuo interesse potrai leggere ulteriori informazioni sulle sue origini e sui sintomi che la caratterizzano. Arrossamento del volto può anche essere un sintomo tipico di altre malattie, non incluse nel nostro database e per questo non elencate.

© 2017 Arnoldo Mondadori Editore Spa - riproduzione riservata - P.IVA 08386600152 - Tutti i servizi sono erogati, agli stessi termini e condizioni, da Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. quale società incorporante di Banzai Media S.r.l. - Chi siamo - Contatti - Privacy Policy - Cookie Policy - Disclaimer e Note legali

ATTENZIONE: Le informazioni contenute in questo sito sono presentate a solo scopo informativo, in nessun caso possono costituire la formulazione di una diagnosi o la prescrizione di un trattamento, e non intendono e non devono in alcun modo sostituire il rapporto diretto medico-paziente o la visita specialistica. Si raccomanda di chiedere sempre il parere del proprio medico curante e/o di specialisti riguardo qualsiasi indicazione riportata. Se si hanno dubbi o quesiti sull'uso di un farmaco è necessario contattare il proprio medico. Leggi il Disclaimer »

Sito cellulare: