Vista e visione, tra miti e verità

L'occhio umano è un organo estremamente complesso, composto da numerosi elementi, alcuni dei quali anche molto delicati.

Strutture come l'iride, la cornea, il cristallino, la retina, la macula e via dicendo agiscono tutte insieme per garantire la visione corretta del mondo circostante, sia in piena luce che in presenza di scarsa illuminazione.

Detto in parole molto semplici, il nostro occhio funziona così: raccoglie le informazioni luminose proveniente dall'ambiente esterno, costruendosi dapprima un'immagine e poi convertendo tale immagine in un segnale elettrico decifrabile dal cervello.

Sono i fotorecettori della retina ad avere il compito di convertire il segnale luminoso in un segnale elettrico.

Le malattie degli occhi sono numerose e possono interessare varie strutture oculari.
Esistono le patologie della retina (retinopatie) e di una sua zona specifica chiamata macula (maculopatie), le alterazioni del cristallino, gli errori (o vizi) di rifrazione ecc.

Lo scopo di questa fotogallery è sfatare alcune false credenze riguardanti la visione e, allo stesso tempo e sempre in merito alla vista, riportare alcune notizie reali.
Per esempio, si parlerà di cosa è veramente dannoso per l'occhio e di cosa, invece, non lo è, contrariamente al pensiero di molte persone.

Prima di procedere, è opportuno sottolineare, a scanso di equivoci, che il titolo di ciascuna immagine può riportare il falso mito da sfatare o il fatto reale.

Immagini simili