Che cos’è un aneurisma, dove e perché si può formare e quando si cura?

Un aneurisma è una dilatazione patologica della parete di un'arteria, una vena o del cuore, che si forma a causa di un indebolimento della stessa parete interessata.

A determinare l'indebolimento della parete di un vaso sanguigno o del cuore possono essere cause diverse: l'aterosclerosi e l'ipertensione sono sicuramente i due fattori più importanti, ma è possibile che il problema insorga anche dopo un trauma, per una predisposizione genetica o per colpa di una malattia vascolare (a esempio una vasculite).

Quando la dilatazione (e l'indebolimento) della parete raggiungono livelli critici, il vaso può rompersi dando luogo a un'emorragia interna assai pericolosa, perché potenzialmente letale.

Le sedi in cui può generarsi un aneurisma sono diverse.
Aorta e arterie del cervello sono i reparti più interessati e di cui si sente maggiormente parlare, tuttavia i vasi a rischio si trovano anche altrove.

Seguendo le prossime immagini, il lettore potrà approfondire i vari di tipi di aneurisma, le cause scatenanti, la sintomatologia tipica, le complicazioni, i metodi di diagnosi e infine le condizioni necessarie per il trattamento.