I geni BRCA1 e BRCA2 e il cancro del seno: alcune percentuali interessanti

Diversi studi hanno dimostrato che le mutazioni ereditarie nei geni BRCA1 e BRCA2 hanno un'influenza considerevole nel determinare la comparsa prematura del cancro del seno.

Ricordando che una donna su 8 si ammala prima o poi di cancro alla mammella, si è stimato che le mutazioni ereditarie di BRCA1 e BRCA2 sono responsabili del 20-25% di tutte le forme familiari di cancro del seno e del 5-10% di tutte le forme di cancro della mammella.

Ma quante donne, portatrici fin dalla nascita di una mutazione in BRCA1 o in BRCA2, si ammalano di cancro del seno?
 
Secondo diverse ricerche, il cancro alla mammella interesserebbe il 55-65% delle donne sotto i 70 anni aventi una mutazione ereditaria in BRCA1 e il 40-45% delle donne sotto i 70 anni aventi una mutazione ereditaria in BRCA2.

Dal punto di vista dell'ereditarietà, una coppia in cui soltanto un elemento è portatore di una mutazione in BRCA1 o BRCA2 ha il 50% di probabilità di trasmettere la stessa mutazione a ogni proprio figlio.

Immagini simili