Colorazione dei Grassi

Non tutti sanno che, nell'analisi del profilo lipidico sanguigno, può essere molto utile la pigmentazione dei grassi al fine di separarli e distinguerli accuratamente (analisi di laboratorio); spesso, il metodo prevede il congelamento o la separazione con paraffina.
La colorazione (detta Staining) di acidi grassi, trigliceridi, lipoproteine e altri lipidi avviene per mezzo di molecole aggiunte dette lisocromi (lysochromes), ovvero coloranti di natura liposolubile. Questi agenti possono consentire la qualificazione (distinzione) di un certo tipo di lipide grazie alla differente tonalità che quest'ultimo assume con il processo. Alcuni esempi di pigmento sono: Sudan IV, Olio Rosso O e Sudan Nero B.

Immagini simili

Articoli Correlati

Cerca nel sito