Trapianto di rene: indicazioni e vantaggi della procedura

Riservato alle persone con un'insufficienza renale all'ultimo stadio, il trapianto di rene è quel delicato intervento chirurgico tramite cui si provvede alla sostituzione di uno dei due reni originari con un altro sano, proveniente da un donatore compatibile.

In genere, il rene "nuovo" viene prelevato da un donatore deceduto da poco; tuttavia, esiste anche la possibilità di prelevare un rene da un soggetto vivente consenziente.
Di solito, i donatori viventi sono familiari diretti, ma potrebbero essere anche volontari del tutto estranei al ricevente.

INDICAZIONI

Le condizioni patologiche che più comunemente possono indurre un'insufficienza renale all'ultimo stadio sono:

  • Il diabete mellito. Negli Stati Uniti, rappresenta la principale causa dei trapianti di rene. Infatti, secondo una statistica americana, circa il 25% delle procedure sarebbe rivolta a paziente con questa patologia
  • La glomerulosclerosi segmentaria e focale. Si tratta di una malattia caratterizzata dalla comparsa di tessuto cicatriziale, non funzionale, a livello dei glomeruli. I glomeruli sono delle porzioni anatomiche dei reni di estrema importanza funzionale
  • Il rene policistico
  • L'ipertensione maligna
  • Alcune malattie autoimmuni, come per esempio il lupus eritematoso sistemico

VANTAGGI

Secondo i medici, il trapianto di rene è una delle operazioni di trapianto più facili da eseguire e con diverse comodità.
Infatti:

  • Il rene è un organo facile da rimuovere e da reinserire in un'altra persona. Lo stesso non può dirsi, per esempio, del fegato o dei polmoni.
  • Se il suo stato di salute è ottimale, il donatore vivente corre pochi pericoli.
  • È possibile vivere normalmente anche con un rene soltanto. Questo vale sia per il donatore che per il ricevente.
  • In caso di fallimento del trapianto, il ricevente può ricorrere alla dialisi, di fatto un dispositivo meccanico che sostituisce, dal punto di vista funzionale, i reni.
    Al contrario, un organo come il fegato, per esempio, non è rimpiazzabile con nessun'altro dispositivo artificiale/meccanico.
  • Con un'adeguata terapia antirigetto, si possono trapiantare anche reni di donatori incompatibili.

Immagini simili

Articoli Correlati

Cerca nel sito