Trapianto di cuore: procedura ortotopica

Il trapianto di cuore è l'intervento chirurgico avente lo scopo di impiantare, in un individuo con una severa insufficienza cardiaca, un cuore sano, proveniente da un donatore morto di recente.

Per insufficienza cardiaca s'intende quella grave condizione patologica in cui il cuore di una persona è irrimediabilmente danneggiato e non "lavora" più come dovrebbe; in altre parole, fatica a pompare il sangue in circolo e a rifornire d'ossigeno i vari organi e tessuti del corpo.

Le cause più frequenti di insufficienza cardiaca sono: le coronaropatie, le cardiomiopatie, i difetti delle valvole cardiache (valvulopatie) e i difetti congeniti del cuore.

La procedura d'intervento tradizionale – progettata nel 1958 da due cardiochirurghi americani di nome Norman Shumway e Richard Lower – è detta ortotopica e prevede le seguenti tappe operative:

  • Sternotomia. È l'apertura chirurgica dello sterno, che consente al chirurgo di accedere alla cavità toracica in cui risiede il cuore.
  • Apertura del sacco pericardico e deviazione dei vasi sanguigni del paziente verso la cosiddetta macchina cuore-polmone. Quest'ultima provvede alla circolazione extracorporea e fa le veci di cuore o polmoni.
  • Rimozione del cuore malato, con eccezione di parte dell'atrio sinistro, e inserimento del cuore "nuovo". È importante ricordare ai lettori che il cuore di un donatore dichiarato in morte cerebrale è ancora vitale e battente. Pertanto, al momento del suo prelievo, va temporaneamente fermato mediante un'iniezione di cloruro di potassio.
  • Collegamento, mediante suture, tra cuore "nuovo" e vasi cardiaci afferenti ed efferenti del ricevente. Terminata questa fase, il chirurgo operante deve sincerarsi che il cuore abbia ripreso a battere.
  • Scollegamento del paziente dalla macchina cuore-polmone e chiusura del torace.

La conservazione del cuore appartenente al donatore avviene in ghiaccio: qui, l'organo può sopravvivere senza rifornimenti di sangue per circa 4-6 ore. Dopodiché diventa inutilizzabile.

Immagini simili