Torace a Botte

Nell'immagine si possono apprezzare le differenze tra un torace normale (a destra) e un torace a botte (a sinistra).

La forma del torace normale è ellittica, con il diametro trasverso (larghezza della gabbia toracica) che risulta maggiore di quello antero-posteriore (profondità).

Nel torace a botte, invece, si apprezza un aumento del diametro antero-posteriore, per cui la gabbia toracica appare più profonda. A livello del rachide, inoltre, si può notare un aumento della cifosi dorsale e della lordosi lombare, mentre le coste vedono ridursi la loro normale inclinazione verso il basso.

Poiché il torace a botte dipende spesso da disturbi respiratori come la BPCO, a livello del collo può rendersi visibile anche un'ipertrofia dei muscoli sternocleidomastoidei (muscoli laterali del collo) e una riduzione della normale distanza tra la forchetta sternale (parte superiore dello sterno) e la cartilagine tiroidea (pomo d'Adamo). Tali alterazioni dipendono dall'iperinflazione cronica: a causa della malattia respiratoria, i polmoni non riescono a svuotarsi completamente durante l'espirazione, obbligando il soggetto a gonfiare sempre di più la gabbia toracica per poter respirare, coinvolgendo in maniera importante i muscoli respiratori accessori.

Nell'acromegalia, invece, il torace a botte dipende da un'abnorme crescita della cartilagine costale sotto lo stimolo dei livelli esageratamente elevati di GH che caratterizzano la malattia.

Immagine tratta da wikipedia.org. File originale: http://commons.wikimedia.org/wiki/File%3A%CE%92%CF%85%CF%84%CE%B9%CE%BF%CE%B5%CE%B9%CE%B4%CE%AE%CF%82_%CE%B8%CF%8E%CF%81%CE%B1%CE%BA%CE%B1%CF%82_(barrel_chest).png

Immagini simili

Articoli Correlati

Cerca nel sito