Tessuto adiposo epicardico e Rischio Cardiovascolare

Il tessuto adiposo del corpo umano può essere suddiviso in due macro-compartimenti:

Il grasso epicardico [Epicardial adipose tissue (EAT)] è un particolare tipo di tessuto adiposo viscerale, che ricopre il cuore e le coronarie. In condizioni normali, esso costituisce circa il 20% del peso totale dell'organo.

Ricordiamo che gli acidi grassi sono la fonte energetica prevalente del cuore, per cui questo tessuto adiposo rappresenta una riserva di energia locale per il muscolo cardiaco. Inoltre, il grasso epicardico sembra utile per tamponare la violenta espansione delle arterie durante la contrazione cardiaca, per mantenere le coronarie in sede e per proteggere il cuore in caso di trauma contusivo. Cosa importantissima, questo tessuto adiposo regola l'omeostasi degli acidi grassi a livello del microcircolo coronarico, ad esempio accettando il loro deposito quando sono presenti in eccesso.

I problemi, come sempre, iniziano quando il grasso epicardico aumenta di molto rispetto alla norma, condizione tipica dei soggetti obesi. Essendo un tipo di grasso viscerale, il tessuto adiposo epicardiale è elevato soprattutto nei soggetti che presentano un'obesità di tipo androide (a mela), che sappiamo essere quella più pericolosa per la salute.

Al pari dell'altro grasso viscerale, l'ipertrofia delle cellule adipose epicardiche aumenta la sintesi di molecole pro-infiammatorie, che agiscono negativamente sia a livello locale che sistemico. Alti livelli di tessuto adiposo viscerale si associano, per esempio, ad alte concentrazioni di LDL, all'aterosclerosi, all'insulino-resistenza e all'aumento dei valori di pressione arteriosa.

Per tutti questi motivi, il grasso epicardico è oggi considerato un predittore indipendente di coronaropatia e di rischio cardiovascolare.
Il suo ammontare può essere misurato mediante una comune ecografia cardiaca.

Fortunatamente, anche il grasso epicardico risponde al dimagrimento, riducendo il proprio volume in caso di dimagrimento generalizzato.

Immagini simili

Foto, Curiosità, Approfondimenti