Anche i gatti domestici possono soffrire di strabismo

Gli assi degli occhi del gatto decorrono normalmente lungo piani paralleli; eventuali deviazioni dell'asse oculare danno luogo a casi di strabismo. Di solito, il difetto è di natura congenita (presente dalla nascita) e non comporta gravi problemi nel felino. Anzi, viene considerato un tratto distintivo di alcune razze. Lo strabismo si riscontra soprattutto nel gatto siamese, himalayano, birmano ed albino.

Gli occhi deviati in un animale adulto in precedenza normale, invece, possono indicare la presenza di problemi che meritano l'immediata attenzione del veterinario. L'insorgenza improvvisa dello strabismo può rappresentare la conseguenza di idrocefalo, lesioni agli occhi o al cervello, processi tumorali, encefalite, meningite e infezione da virus della leucemia felina (FeLV). In questi casi, il gatto può manifestare altri sintomi, quali debolezza o difficoltà a stare sulle zampe, tendenza ad inclinare la testa, riduzione dell'appetito, letargia e convulsioni.

Immagini simili

Articoli Correlati

Cerca nel sito