Velocità dello starnuto

Gli spruzzi di aerosol emessi attraverso la tosse o gli starnuti viaggiano a velocità basse, medie o addirittura supersoniche?

Diversi studi hanno tentato di dare una risposta a questa domanda e i dati in proposito sono discordanti. Fino a pochi anni fa si faceva riferimento a uno studio della metà del secolo scorso, che fissava la "velocità dello starnuto" a 100 metri per secondo (360 km/h). Una velocità, dunque, molto elevata, dedotta attraverso alcuni calcoli matematici.

Negli ultimi anni, sfruttando l'avvento delle tecnologie di ripresa slow-motion, altri studiosi hanno misurato la velocità degli starnuti. Il virologo canadese Julian tang, ad esempio, ha misurato la velocità massima di starnuti indotti dall'inalazione di pepe in polvere, ridimensionando tale valore a 4,5 metri per secondo (16,2 km/h), per una distanza massima di 60 centimetri. Tang ha precisato che tali dati (riferiti ad uno studio del 2013) sono stati rilevati studiando gli starnuti di soggetti asiatici molto esili e che molto probabilmente individui più alti e di corporatura robusta sono in grado di produrre starnuiti dalla velocità più elevata.

Durante un episodio della trasmissione Mythbusters (Discovery Channel), sfruttando una telecamera in grado di catturare immagini ad alta velocità, i due conduttori hanno starnutito emettendo, rispettivamente, getti di aerosol ad una velocità di 35 e 39 m/s (equivalenti a 126 e 140km/h).

Immagini simili

Articoli Correlati

Cerca nel sito