Qual è il fattore di rischio che incide maggiormente sulle malattie di cuore?

Le malattie di cuore – come per esempio attacco di cuore, arresto cardiaco, coronaropatie ecc – sono tra le principali cause di morte nei paesi più industrializzati del mondo.

La loro insorgenza è collegata molto spesso a stili di vita errati, dal fumo di sigaretta e una dieta ricca di grassi all'inattività fisica.

Un interessante studio statistico statunitense, svolto qualche anno fa, si è occupato di stabilire qual è il fattore di rischio che incide maggiormente sull'insorgenza delle malattie di cuore.
I risultati della ricerca hanno evidenziato che:

  • L'inattività fisica si riscontra nel 53% delle persone affette da una cardiopatia
  • L'obesità caratterizza il 34% dei pazienti
  • L'ipertensione si riscontra nel 32% dei pazienti
  • Il fumo di sigaretta è una tendenza che riguarda il 21% dei pazienti
  • L'ipercolesterolemia, cioè gli alti livelli di colesterolo nel sangue, si riscontra nel 15% dei pazienti
  • Il diabete, una grave malattia metabolica dovuta a un calo di attività dell'insulina, si riscontra nell'11% dei pazienti

Si ricorda che tale studio è stato effettuato sulla popolazione degli Stati Uniti d'America, pertanto queste percentuali potrebbero essere diverse per l'Italia.

Tuttavia, è comunque una ricerca di notevole interesse, che aiuta a ricordare quali sono i comportamenti da adottare per ridurre il rischio di un ammalarsi di cuore.

Immagini simili