Morsi umani: possibili conseguenze

Tra i morsi di mammiferi, quelli inflitti da un uomo all'altro presentano più rischi di complicanze. Si possono verificare in occasione di una lotta e accidentalmente durante l'attività sessuale, interessando parti del corpo come mani, volto, tronco, braccia e genitali.

Nel caso di una rissa, si distinguono morsi veri e propri (occlusali) da ferite "indirette" provocate dall'urto dalla mano a pugno chiuso contro i denti che sono colpiti. Quest'ultimo tipo di ferita è particolarmente soggetta allo sviluppo di infezioni da parte di germi presenti nella bocca, i quali possono penetrare nei tessuti molli e nelle articolazioni sottostanti.

I morsi umani possono trasmettere numerose malattie, incluse epatiti virali B e C, sifilide ed infezioni erpetiche. La trasmissione dell'HIV è teoricamente possibile, ma nella realtà trascurabile poiché la concentrazione del virus nella saliva è molto inferiore rispetto a quanto sia nel sangue e la presenza di alcuni inibitori salivari ne rendono il contagio meno efficace.

Immagini simili