Parodonto

Il parodonto è l'insieme delle strutture che danno sostegno al dente.

Il termine deriva dalle parole greche parà = attorno e odòntos = dente, perciò il parodonto può essere considerato come tutto ciò che si trova immediatamente intorno al dente.

Nello specifico, il parodonto è formato da:

  1. gengive: insieme dei tessuti molli che circondano i denti e che ricoprono le ossa alveolari; a ridosso del colletto la gengiva forma una piccola invaginazione detta solco gengivale;
  2. legamento parodontale: circonda le radici dei denti, ancorandole con le sue fibre all'osso circostante (detto osso alveolare); è altrimenti noto come legamento alveolo-dentario;
  3. cemento radicolare: è un tessuto calcificato molto resistente che costituisce il rivestimento esterno della radice del dente; su di esso si inseriscono le fibre del legamento parodontale;
  4. osso alveolare: è il tessuto osseo che si trova intorno ai denti.

Il parodonto è conosciuto anche come periodonto, tessuto parodontale, tessuto di sostegno dei denti o apparato di attacco.

La funzione principale del parodonto è di mantenere i denti attaccati al tessuto osseo dei mascellari e di attutire le sollecitazioni meccaniche che gravano sugli elementi dentali (ad es. durante la masticazione). Inoltre, il parodonto è importante per conservare l'integrità superficiale della mucosa masticatoria della cavità orale.

Riguardo all'effetto ammortizzante del parodonto, occorre considerare che il dente non è "ingessato" all'interno dell'osso alveolare, ma semplicemente alloggiato in esso e fortemente stabilizzato dalle fibre del legamento parodontale; la minima elasticità di queste fibre connettivali permette al dente sollecitato di effettuare dei microspostamenti. Basti pensare che in 1 mm2 di cemento si inseriscono mediamente 28.000 fasci di fibre.

Occorre poi pensare al parodonto come una struttura dinamica, che nell'arco della vita subisce continui processi di trasformazione (turnover) e di aggiustamento, in relazione all'età, ma anche alla masticazione e all'equilibrio della flora orale. Dopo l'estrazione di un dente, ad esempio, il sottostante osso alveolare tende a ritirarsi in maniera sensibile.

L'igiene dentale e l'alimentazione (il cosiddetto stile di vita dell'individuo), coadiuvati dalla predisposizione genetica, giocano sicuramente un ruolo importante nella comparsa delle malattie del parodonto; le più comuni sono la gengivite e la parodontite cronica.

I tessuti parodontali sono riccamente vascolarizzati; l'apporto di sangue e linfa è fondamentale per il turnover delle cellule gengivali e del legamento parodontale, ma anche per le capacità ammortizzanti del parodonto.

"Periodontium" by Goran tek-en - Own workThis image includes elements that have been taken or adapted from this: The Periodontium.jpg .This image includes elements that have been taken or adapted from this: Cross sections of teeth.svg .. License

Immagini simili