Olio di Palma: Lavorazione e Usi

Molti alimenti trasformati, ovvero lavorati a livello industriale (precotti, impastati ecc.) contengono olio di palma o altri ingredienti che ne derivano.

Olio Rosso di Palma

Dalla metà degli anni '90, si è iniziato a praticare la spremitura a freddo anche per l'olio di palma, che in questa forma non lavorata è di colore rosso. Viene utilizzato come olio da cucina in cottura, a crudo e soprattutto mescolato alla maionese per il condimento delle insalate.

I pigmenti rossi dell'olio di palma grezzo sono antiossidanti appartenenti alla famiglia dei carotenoidi (pro vit. A) e dei tocotrienoli (o tocoferoli, ovvero vit. E). Si tratta di vitamine molto utili per l'organismo che vengono spesso aggiunte agli alimenti, agli integratori alimentari ed ai cosmetici per i loro presunti effetti benefici sulla salute.

Raffinazione dell'Olio di Palma

Dopo la spremitura del mesocarpo del frutto, alcuni derivati dell'olio di palma subiscono dei processi di raffinazione.

Il primo è il frazionamento, che prevede la cristallizzazione e la conseguente separazione dei solidi (componente detta stearina, solitamente impiegata dall'industria dei detergenti) e dei liquidi (componente detta oleina, generalmente utilizzata dall'industria alimentare).

Seguono la fusione e il degommaggio, per rimuove le impurità.

Poi, l'olio di palma viene filtrato e sbiancato.

La raffinazione fisica è in grado di eliminare gli odori e la pigmentazione, al fine di ottenere un olio di palma raffinato, sbiancato e deodorato (refined, bleached and deodorized palm oil - RBDPO); anche gli acidi grassi liberi rimanenti, così come la stearina, vengono sfruttati nella produzione di detergenti o altri prodotti non alimentari.

Il RBDPO è considerato il derivato basilare dell'olio di palma, ovvero quello più venduto sul mercato mondiale.

Diverse aziende frazionano ulteriormente l'olio di palma per ottenere l'oleina di palma, un olio liquido impiegato per cucinare o nella lavorazione di altri prodotti alimentari; è più pregiato di quello contenente stearina, poiché vanta una percentuale superiore di acido oleico.

Olio di Palma come Burro e Sostituto dei Grassi Idrogenati

La componente satura dell'olio di palma lo rende tendenzialmente solido anche a temperatura ambiente (nelle regioni temperate). Ha dunque le stesse caratteristiche chimico-fisiche del burro e dei grassi idrogenati ma con il vantaggio di essere molto più economico; per questo motivo, l'olio di palma viene spesso utilizzato nelle formulazioni industriali come, ad esempio, i prodotti da forno e le e creme.

Il recente aumento dell'uso di olio di palma nel settore alimentare è in parte dovuto agli altrettanto attuali obblighi di etichettatura, i quali impongono di dichiarare il contenuto di acidi grassi trans nell'alimento confezionato (notoriamente indesiderati a causa dei loro effetti negativi sulla salute).

Per alcuni anni, l'olio di palma è stato considerato un valido sostituto dei grassi idrogenati anche dal punto di vista nutrizionale, in quanto privo di grassi in conformazione trans. D'altro canto, uno studio condotto nel 2009 ha rivelato che l'olio di palma potrebbe non essere un buon sostituto alimentare; questa affermazione ha una valenza universalmente applicabile ed ancor più significativa per le persone con alti livelli di colesterolo LDL.

Olio di Palma: Biomassa e Bioenergia

L'olio di palma può essere utilizzato per ottenere biodiesel, noto anche come estere metilico di olio di palma, puro o miscelato ad altri combustibili.

Questo biodiesel viene creato attraverso un processo chiamato trans esterificazione.

Il biodiesel di olio di palma è un prodotto conforme alla norma europea EN 14214 per i biodiesel.

L'impianto più grande del mondo per la produzione di biodiesel di olio di palma è quello finlandese “Neste Oil”, sito a Singapore, che ha aperto nell'anno 2011.

Gli scarti organici reduci dalla la lavorazione dell'olio di palma, come gusci e componenti legnose, se trasformati in pellet, possono essere utilizzati per la produzione di energia calorifica.

Inoltre, l'olio di palma impiegato per la frittura degli alimenti (non più edule), può essere convertito in estere metilico grazie ad un trattamento chimico per creare del biodiesel.

Olio di Palma per la Cura delle Ferite

L'olio di palma viene utilizzato, in ambito popolare, come antimicrobico ad uso topico per le ferite. Tuttavia, la ricerca scientifica non conferma questo genere di efficacia terapeutica.

Immagini simili