Differenza tra Magnesio Citrato Dibasico e Tribasico

Un acido tribasico (o triprotico) è un acido che possiede tre ioni idrogeno da donare in una reazione acido-base. Con l'aiuto della figura possiamo vedere come l'acido citrico sia un esempio di acido tribasico, in quanto possiede tre gruppi carbossilici COOH che possono facilmente cedere l'idrogeno H.

Il magnesio citrato esiste sia in proporzione 1:1 (1 molecola di magnesio per ogni molecola di citrato), sia in proporzione 3:2 (3 molecole di magnesio per 2 molecole di citrato).

Il magnesio citrato 1:1 è detto dibasico perché è un sale dibasico dell'acido citrico; possiede infatti 2 gruppi basici univalenti (COO-) per molecola, derivati dai 2 gruppi carbossilici che hanno ceduto il proprio idrogeno durante la reazione.

Il magnesio 3:2, invece, è detto tribasico perché possiede 3 gruppi basici univalenti (COO-) per molecola, derivati dai 3 gruppi carbossilici che hanno ceduto il proprio idrogeno durante la reazione.

Il magnesio citrato tribasico è chiaramente più ricco di magnesio (+42.6% in peso) rispetto al magnesio citrato dibasico; inoltre, è maggiormente alcalinizzante, poiché può accettare tre ioni idrogeno H+ contro i due accettati dal dibasico. Tuttavia risulta meno solubile in acqua.

Immagini simili