Ricostruzione del legamento crociato anteriore del ginocchio: alcune curiosità

La ricostruzione del legamento crociato anteriore del ginocchio è un intervento chirurgico della durata di circa un'ora, che si esegue in artroscopia e prevede la sostituzione del legamento lesionato con una struttura analoga aggiustata.

Il nuovo legamento da innestare può avere origini diverse: infatti, può essere una porzione di tendine rotuleo dello stesso paziente operato (N.B: tendini e legamenti hanno una composizione molto simile); può provenire da un donatore deceduto (in questo caso si tratta di un legamento crociato anteriore vero e proprio); infine può essere un legamento sintetico.

Nella maggior parte dei casi i chirurghi prediligono l'innesto di una porzione di tendine rotuleo (si parla anche di trapianto autologo), in quanto questo è più vitale, più sicuro e più resistente di un legamento da donatore deceduto e di un legamento sintetico.

Dal punto di vista operativo, il chirurgo procede nel seguente modo: per prima cosa, asporta il vecchio legamento e pratica due forellini, uno sul femore e uno sulla tibia; dopodiché posiziona il nuovo legamento in maniera tale che le due estremità coprano i due forellini; infine fissa definitivamente il nuovo legamento utilizzando, in corrispondenza dei forellini, delle piccole viti o delle cambre metalliche.

Immagini simili

Articoli Correlati

Cerca nel sito